IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Salvatico, 10 mesi dalla scomparsa, la moglie: “Spiazzata dall’assenza di notizie”

Murialdo.Indagini a tutto campo sulla scomparsa di Luca Salvatico, l’infermiere di Murialdo svanito nel nulla all’alba del 22 marzo scorso mentre stava percorrendo con la sua auto, la strada che porta da Bardineto a Toirano per raggiungere l’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure presso cui lavorava.

“Nessuna ipotesi è esclusa e le indagini dei Carabinieri proseguono senza lasciare nulla di intentato” afferma Roberta Oddone, moglie di Salvatico, raggiunta al telefono da IVG.IT.

“Dal giorno della scomparsa sono trascorsi già dieci mesi ma finora non è emerso nulla di nuovo. Sono spiazzata dall’assenza totale di notizie – prosegue Roberta – nessun tassello nuovo si è aggiunto in questa vicenda. A distanza di tanto tempo credo che se qualcuno sapesse qualcosa avrebbe parlato e si sarebbe fatto vivo”. Invece Roberta non ha ricevuto nessuna segnalazione, nemmeno una telefonata anonima, una lettera, niente di niente. Nessuna notizia utile per dare una risposta a cosa possa essere successo lungo la provinciale Bardineto-Toirano, in frazione Carpe quella mattina del 22 marzo scorso. L’unica certezza è che Salvatico quel giorno non è mai arrivato al lavoro e che la sua aiuto è stata rinvenuta sul ciglio della strada, quasi in procinto di ribaltarsi. Fari accesi, così come lo stereo. Documenti e oggetti personali, tutti a bordo, comprese le inseparabili sigarette. Da quel momento nessuna notizia. L’unica traccia sono le tante gocce di sangue rinvenute nell’abitacolo che sono risultate, dopo analisi approfondite dei Ris, appartenere all’infermiere.

“La cosa peggiore è non sapere che fine abbia fatto Luca, è un dolore sordo quello che provo, si vive nella paura e alla sera quando il telefono squilla, sono sempre in ansia, mi auguro che possa essere lui o che sia qualcuno che possa darmi una speranza a cui aggrapparmi. Vivere così è un disastro” conclude Roberta.

Nemmeno il social network Facebook con il gruppo “Cerchiamo Luca Salvatico”, che ha toccato i 1.373 iscritti, ha fornito notizie e dettagli utili alle indagini. Numerosi amici e conoscenti di Salvatico lasciano spesso messaggi di speranza rivolti all’infermiere di Murialdo come la sorella Maria Chiara che qualche giorno fa ha scritto: “Ti sogno tutte le notti…almeno in quel mondo non reale posso urlarti di tornare”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.