IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, Lega Nord: “Priorità alla bretella Albenga-Carcare-Predosa”

Regione. Con un’interrogazione Maurizio Torterolo (Lega Nord Liguria – Padania) ha chiesto alla Giunta di dare priorità alla realizzazione dell’asse viario Albenga– Carcare-Predosa. Ha poi chiesto informazioni sullo stato dell’iter procedurale, sulla copertura finanziaria per la realizzazione dei lavori e sui tempi previsti per la cantierizzazione dell’opera. Torterolo ha chiesto, infine, alla Regione di convocare un tavolo tra tutti i soggetti interessati per razionalizzare e concordare le iniziative e le esigenze del territorio e delle sue amministrazioni.

“Ritengo la Carcare Predosa – ha detto Torterolo – un’opera fondamentale per dare nuovi orizzonti economici all’intera provincia di Savona dal momento che la Valbormida costituisce il retroterra naturale del porto di Savona-Vado e rappresenta la direttrice di espansione verso aree interessate ai processi di sviluppo industriale, come la pianura padana. Il primo progetto è del 1964, poi l’infrastruttura è stata citata nel 1969 in un convegno a Cairo come opera prioritaria, nel ’70 indicata come strada in costruzione. Nel Dpef 2005/2008 è stata assegnata al Comune di Cairo Montenotte la redazione di uno studio di fattibilità sulla realizzazione della bretella autostradale Carcare-Acqui Terme-Predosa, inserendola nel programma delle opere strategiche. Contestualmente all’approvazione della legge regionale sulle autostrade, la scorsa legislatura, il Consiglio aveva approvato all’unanimità un ordine del giorno che individuava come prioritario il collegamento tra l’Albenganese, la Valle Bormida e la Pianura Padana”.

Ha risposto l’assessore alle Infrastrutture, Raffaella Paita: “L’asse viario Albenga-Carcare-Predosa riveste carattere di opera prioritaria e strategica, essendo inserita nelle opere in legge obiettivo e nell’intesa Stato Regione. Nella nuova intesa quadro Stato-Regioni ribadiremo la necessità dell’opera. La Regione ha impegnato a favore del Comune di Savona l’importo di centomila euro, che sommati ai fondi dati dal ministero delle Infrastrutture e trasporti ammontano a 220 mila euro finalizzati allo studio di prefattibilità. Nel 2011 lo studio sarà portato a termine e sarà parte integrante di uno studio di fattibilità redatto da Anas. Per tale motivo è in corso di redazione un Accordo di programma tra le Province di Savona, Alessandria, Cuneo, la Regione Liguria e Piemonte e le Autorità portuali di Genova e Savona.. L’Accordo sarà sottoscritto presumibilmente entro febbraio. Mancano sole le osservazioni del Piemonte, e poi sigleremo l’intesa. Questo accordo mette a sistema tutti i soggetti istituzionali coinvolti”.

Torterolo si è dichiarato soddisfatto della dettagliata risposta e ha assicurato l’impegno del suo gruppo per sensibilizzare la Regione Piemonte.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.