IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, Chiesa (gruppo misto): “Alluvione, il governo deve finanziare le somme urgenze”

Regione. “Proseguire nelle azioni intraprese nei confronti del Governo, anche attraverso la conferenza Stato-Regioni e il fattivo coinvolgimento di tutti i Parlamentari Liguri, affinché alla Regione Liguria sia riconosciuto lo stesso livello di aiuto concesso per gli eventi alluvionali che hanno colpito nel novembre 2011 la Regione Veneto”.E’ l’impegno assunto stamani in consiglio regionale in seguito all’ordine del giorno proposto da Ezio Chiesa ed approvato all’unanimità.

“Tra ottobre e primi giorni di gennaio 2011, la Liguria è stata flagellata da violenti piogge che hanno causato gravi danni al territorio della nostra Regione – afferma Chiesa – da ponente a levante l’intensità delle precipitazioni ha provocato eventi alluvionali che hanno provocato frane e smottamenti con conseguenti ripercussioni alle infrastrutture viarie mettendo in evidenza la fragilità del territorio vittima  di un cambiamento climatico che negli ultimi due anni ha visto aumentare in modo esponenziale le precipitazioni piovose e lo loro intensità”

Le piogge hanno colpito in modo particolare: Genova Sestri, Arenzano, Varazze e Savona, parecchie località del Tigullio come i Comuni di Cicagna, Mezzanego, Castiglione Chiavarese e Moconesi e nella provincia di La Spezia, Ameglia, Arcola, Lerici, Carrodano e numerose località della Val di Vara. In molti altri Comuni l’intensità delle piogge ha prodotto vaste frane con interruzione della viabilità e conseguenti disagi per i residenti e le attività economiche.

“Per ripristinare i danni servono decine di milioni di euro, in quanto  la chiusura di strade e l’attivazione di vasti movimenti franosi ha  costretto i Sindaci – afferma Chiesa – all’emanazione di somme urgenze per la tutela dell’incolumità pubblica e il ripristino delle arterie di comunicazioni”.

La Regione Liguria è intervenuta con propri finanziamenti, soprattutto a sostegno delle imprese, e tempestivamente ha richiesto al Governo di attivare lo stato di emergenza invitandolo nel contempo a predisporre le indispensabili risorse.

“In relazione agli eventi calamitosi che si sono registrati su buona parte del territorio regionale nel periodo compreso tra il mese di ottobre 2010 e gennaio 2011 – conclude Chiesa – il Governo deve stanziare le risorse economiche indispensabili per finanziare le somme urgenze attivate dagli enti locali e per risarcire i soggetti privati che hanno subito danni alle loro abitazioni e/o attività produttive”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.