IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietra, Banda Moretti e Coro Polifonico di “interesse comunale” (fotoservizio) foto

Pietra L. E’ iniziato con un minuto di silenzio in onore di Luca Sanna, l’alpino italiano morto in Afghanistan, il solenne Consiglio comunale di Pietra Ligure con all’ordine del giorno il riconoscimento della Banda Moretti e del Coro Polifonico Pietrese quali bande amatoriali di “interesse comunale”, nell’ambito della promozione della musica popolare promossa dal Ministero dei Beni Culturali per l’anno delle celebrazioni per i 150 anni dell’Unità d’Italia.

Il Comune di Pietra Ligure ha risposto all’iniziativa del governo e ha convocato questo pomeriggio un Consiglio comunale straordinario per approvare la delibera sulle due storiche bande della cittadina pietrese. Oltre ai componenti delle due bande che sono state accolte dal sindaco Luigi De Vincenci, presenti in una gremita Sala consiliare rappresentanti delle forze dell’ordine e delle associazioni di categoria, oltre a cittadini che hanno voluto assistere al riconoscimento ufficiale dei due gruppi amatoriali.

Il sodalizio tra la Banda Moretti con il Comune di Pietra Ligure è stato ufficializzato già nel lontano 1891 quando fu definito in un accordo contrattuale l’impegno del corpo musicale a suonare in occasione delle feste natalizie ed in tutte quelle altre che gli verranno indicate dal Municipio nelle principali piazze e vie e specialmente nel palazzo municipale. La scuola di musica istituita all’atto di fondazione della filarmonica, dopo un lungo periodo di inattività, è ormai operante continuativamente dal 1973 e consente agli allievi, in un triennio, di avere confidenza con lo strumento scelto e di poter leggere correttamente la musica contribuendo quindi alla diffusione della cultura musicale, oltreché a garantire il ricambio generazionale della banda.
Il Coro Polifonico Pietrese è stato fondato nel 1981 come coro per il servizio liturgico, il suo repertorio comprendeva musiche che spaziavano dal canto gregoriano fino alla polifonia moderna, dal 1996 si è dedicato esclusivamente alla musica antica affiancando alle esecuzioni di polifonia degli autori classici, l’esecuzione della musica sacra di Vivaldi. Oltre alle esecuzioni dei compositori più noti, da alcuni anni il coro     porta nei suoi concerti, che arricchiscono il calendario delle iniziative culturali comunali, anche composizioni di autori sconosciuti ma non per questo minori vissuti nel XVI° e XVII° secolo contribuendo con l’assiduo lavoro di ricerca e con il rigore nell’esecuzione fedele ai testi originari allo sviluppo della cultura musicale nel territorio comunale.

“La “Filarmonica G. Moretti così come il Coro Polifonico Pietrese fanno ormai parte della storia di Pietra Ligure, promuovendo una attività culturale in favore dei giovani e della comunità con esecuzioni musicali in occasione delle manifestazioni e degli avvenimenti sociali che si svolgono durante l’anno. Il loro contributo è determinante alla trasmissione dei valori culturali del nostro territorio” ha affermato il sindaco di Pietra Ligure Luigi De Vincenzi, aprendo i lavori del Consiglio comunale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.