IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pd Carcare: “Vigilantes a 5 euro a notte non mettono fine a disordine pubblico”

Carcare. Continua la polemica tra il sindaco di Carcare Franco Bologna e il Pd sul tema della vigilanza privata. Dopo l’annuncio del primo cittadino, in merito all’inizio con il nuovo anno del servizio di sorveglianza notturna a opera dei vigilantes dell’Istituto vigili dell’ordine di Savona, in base all’accordo stipulato a novembre, il Pd solleva molti dubbi sulla reale efficacia di questa iniziativa.

“Solo 160 euro al mese per una sorveglianza di 7 ore in orario notturno e 365 giorni all’anno? – si chiedono al circolo Pd – Il sindaco si riempie la bocca annunciando un controllo continuo su tutto il territorio comunale, con due pattuglie che terranno d’occhio non solo vandali e autori di schiamazzi, ma anche ladri, rapinatori, malintenzionati e persino il livello del fiume e il dissesto idrogeologico. E tutto per poco più di 5 euro a notte, nemmeno i costi per la benzina dell’auto di pattuglia”.

“In realtà, l’accordo sottoscritto dal Comune è molto simile a quelli di decine di esercizi pubblici e commerciali: i vigilantes in servizio sono, sì, due con un’auto di pattuglia, ma perlustrano non il piccolo territorio comunale carcarese, ma un’area ben più vasta che comprende decine di Comuni. In questo giro, che li porta a percorrere centinaia di km ogni notte, ogni tanto, per alcuni minuti, attraversano il territorio di Carcare. Probabilmente, in base all’accordo, questi passaggi avvengono nelle zone più “comode” del territorio, ovvero via Barrili, via Garibaldi, via Castellani, il centro storico, piazza del Comune e quindi i ponti che attraversano il fiume (ecco in cosa consisterà il monitoraggio della Bormida!). Il tutto a una tariffa molto vicina, se non uguale, a quella che qualunque esercizio commerciale paga per lo stesso servizio alla ditta di sorveglianza. Certo è meglio di niente, la sorveglianza, che va a sommarsi a quella delle forze dell’ordine, è senz’altro la benvenuta. Ma non voglia farci credere, il sindaco Bologna, che questo sia il modo per “mettere fine agli episodi di vandalismo e disordine pubblico” conclude il Pd di  Carcare-Pallare-Plodio-Bormida.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    …CARI AMICI DEL PD DI CARCARE: sono allibito…!..invece di denuciare la “pratica” tipica delle amministrazioni del PdL che con i soliti metodi sudamericani e in stile “ghe pensi mì” si permettono di mettere in piedi soluzioni arrafazzonate e ridicole per non dire quasi ILLEGALI annaspando per APPALTARE IN MANIERA INDIRETTA FUNZIONI CHE SONO ESCLUSIVO COMPITO DELLE FORZE DELL’ORDINE A DEI PRIVATI che NON HANNO E NON POSSONO AVERE NESSUNA MANSIONE DI POLIZIA….. vi perdete a contestare aspetti secondari rispetto alla gravità del fatto?
    ANDATEVI A LEGGERE IL T.U.L.P.S. e vi accorgerete che NON POTETE PERMETTERE che i denari pubblici siano utilizzati anche solo per affiancare le F.D.O. in <compiti di PUBBLICA SICUREZZA…pur se in maniera camuffata. Gli sceriffi poissono SOLO fare le guardie alle coase mobili e immobili. PUNTO. NIENTE DI ALTRO. NON POSSONO ESSERE IMPIEGATE CON IL REALE SCOPO DI FARE VIGILANZA PER QUELLO CHE LA GIUNTA VORREBBE. DENUNCIATE IL FATTO ALLA PREFETTURA. INVECE DI PERDERVI IN CAZZATE.