IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovo carcere, parla il sindaco Briano: “Non ci sono le risorse”

Val Bormida. “Non ci sono le risorse da mettere in campo da parte del ministero, questa è la verità”. A dirlo è il sindaco di Cairo Montenotte Fulvio Briano che è tornato sul tema del nuovo carcere in Provincia di Savona. “Il Sant’Agostino non può andare avanti oltre e la situazione necessita di una programmazione per la nuova struttura penitenziaria nel Savonese. La Val Bormida ha dato una sua disponibilità e questo è un fatto positivo e deve essere colta, tuttavia a mancare sono i soldi…” afferma Briano.

“Ci sono delle aree ottimali per un nuovo carcere, penso ad esempio alla frazione di Ferrania, ma senza l’intervento diretto del ministero il progetto non può certo partire” conclude il primo cittadino cairese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da cairesedoc

    Caro lui,
    il problema non sono i soldi, ma come vengono spesi.

    Il sindaco cairese, che si lamenta della mancanza di fondi, è lo stesso che spenderà 5 milioni di euro per rifare il municipio.
    Restaurando un palazzo certamente bello, ma del tutto inadeguato a quella destinazione.
    Milioni di euro che potevano essere impiegati in modo più proficuo per lo sviluppo di una città morente, ma con il municipio nuovo!

  2. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Uno dei problemi legati alla carcerazione e’ legato al gran numero di “detenuti in attesa di giudizio” … innocenti fino a fine iter processuale ….

    Perche’ spendere dei denari (che mancano) per fornire una ospitalita’ ad innocenti?

    E se ribaltassimo il problema mettendo in progetto una struttura di indiscussa sicurezza ma con caratteristiche di tipo alberghiero ….?

    Stante la gratuita’ della ospitalita nelle patrie galere …. a chi ha la possibilita’ di pagarsi la permanenza si potrebbe offrire la possibilita’ di trascorrere la reclusione forzata (da innocente) in una struttura sicura …. ma decisamente accettabile.

    Sono certo che ad un progetto di questo tipo molti personaggi offrirebbero soldi in quantita’
    (il loro pensiero … sara’ certamente orientato a dire …. non si sa’ mai …..)

    Vediamo i vantaggi:

    1) i soldi si trovano ….
    2) con i soldi parte anche il lavoro per tante persone oggi disoccupate …
    3) un carcere di questo tipo svilupperebbe la necessita’ di dotare la zona di altre strutture alberghiere “eleganti” a disposizione di parenti ed avvocati in visita ai “facoltosi” ospiti
    (innocenti … fino a prova contraria ….)
    4) togliere (su richiesta volontaria del reo) dai carceri tradizionali questi “in parte” fortunati ospiti … libererebbe spazio ….. cosi’ chi non ha nemmeno la fortuna di avere qualche quattrino vivrebbe meglio nelle carceri tradizionali
    5) ……

    basta cosi’ … a pensarci vengono in mente tante idee … tanti sviluppi possibili che mi meraviglia il fatto non sia stato ancora realizzata questa struttura.