IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Murialdo: polemica maggioranza-minoranza sulla frana

Più informazioni su

Murialdo. Una minoranza che farebbe “inutili strumentalizzazioni politiche” sulla vicenda frana, ergendosi a “unico attore-benefattore” nella risoluzione dell’emergenza quando, al contrario, sarebbe stata solo capace di “presentare inutili interpellanze, assurde mozioni ed ad attribuirsi insussistenti meriti”: così la maggioranza di Murialdo descrive le azioni portate avanti dall’opposizione in questo momento in cui a dominare le discussioni è ovviamente la situazione critica della strada provinciale 51 tagliata in due dallo smottamento di qualche settimana fa.

“Ancora una volta, nostro malgrado, dobbiamo rispondere alle infondate affermazioni del gruppo consiliare di minoranza – si legge in una nota – Piu’ volte avevamo lanciato appelli per evitare inutili strumentalizzazioni politiche chiedendo di unire le forze e gli intenti per uscire rapidamente dall’emergenza frana. Purtroppo abbiamo assistito all’ennesimo tentativo della minoranza di distorcere la realtà al fine di apparire quali unici attori-benefattori nella risoluzione della vicenda”.

“Dobbiamo evidenziare che le autorizzazioni citate nel comunicato del gruppo di minoranza purtroppo non sono ancora state ottenute – prosegue la maggioranza -. Nei prossimi giorni sarà presentato all’Aipo un progetto di massima al fine di poter ottenere le predette autorizzazioni e dare avvio ai lavori così come concordato nella riunione tenutasi in Prefettura lo scorso 19 gennaio. I terreni attraversati dal tracciato provvisorio sono di proprietà privata. La Provincia provvederà ad avviare le procedure per l’occupazione temporanea d’urgenza. Nello specifico consiglio comunale, richiesto dalla minoranza consigliare, abbiamo avuto modo di vedere la presentazione d’urgenza di una mozione che è stata immediatamente ritirata considerata l’inopportunità e l’assenza di elementi concreti ed utili. L’assemblea pubblica non è stata affatto sollecitata poichè la data e l’ora di effettuazione erano già state fissate il lunedì precedente il consiglio straordinario”.

“Dobbiamo evidenziare come la minoranza consigliare continua a presentare inutili interpellanze, assurde mozioni ed ad attribuirsi insussistenti meriti. Continuare ad approfittare degli eventi anche tragici per promuoversi con fuorvianti proclami non serve a risolvere la situazione e non gioca a favore dell’unico obiettivo che tutti noi dobbiamo perseguire, cioè far terminare, il più celermente possibile, gli insostenibili disagi che la popolazione dell’Alta Val Bormida sta subendo”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.