IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Murialdo, 300 mila euro dalla Regione: passa la proposta Righello

Murialdo. Segnali incoraggianti per l’emergenza frana di Isolagrande a Murialdo. In arrivo 300 mila euro per i primi provvedimenti che consentiranno di bypassare lo smottamento che ha interrotto la S.P. 51. E’ stato infatti approvato un ordine del giorno in sede regionale, presentato dal vice presidente Michele Boffa e organizzato dal sindaco di Millesimo Mauro Righello, con quattro urgenti obiettivi: evitare l’allungamento dei tempi di riparazione della Provinciale; sistemare un ponte militare; operare con priorità di somma urgenza; ottenere il finanziamento attraverso la rimodulazione dei fondi regionali assegnati alla Provincia di Savona.

“Accogliamo con soddisfazione questo risultato – sottolinea Mauro Righello – In attesa del ripristino della carreggiata, la Valbormida potrà contare su una risposta immediata all’enorme disagio della frana”. La Regione ha approvato la realizzazione della viabilità alternativa in zona Brigneta, su una via comunale di campagna, e la posa in opera di un ponte provvisorio di tipo Bailey, la cui disponibilità è già stata individuata attraverso ANAS Veneto, per consentire il bypass della zona interessata dall’evento franoso.

“Un’operazione per far fronte all’emergenza di una Val Bormida in parte tagliata in due, che sarà resa possibile grazie a quest’opera provvisoria” spiega l’assessore regionale alle infrastrutture Raffaella Paita. Restano comunque alti i costi per la riparazione della strada provinciale, oltre il milione e trecento mila euro. Per ora, è giunto un punto fermo sulle necessità di “somma urgenza”, con 300 mila euro già disponibili.

Passa così la proposta formulata dal primo cittadino di Millesimo e approvata, lo scorso 27 dicembre, dagli amministratori di Murialdo, Bardineto e Calizzano. Domani è prevista a Palazzo Nervi una riunione tecnica nella quale Provincia, responsabili degli enti valbormidesi e dell’ANAS si accorderanno per l’arrivo del ponte provvisorio, il cui utilizzo sarà probabilmente regolato da semafori.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.