IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incidente mortale alle Funivie: patteggia un collega di Giovanni Genta

Savona. In Tribunale a Savona si è celebrata la prima udienza preliminare per la morte dell’operaio delle Funivie, Giovanni Genta, 53 anni, che era rimasto vittima, il 22 aprile 2009, di un tragico infortunio sul lavoro. L’uomo era rimasto gravemente ferito alla testa dopo una caduta di cinque metri dal tetto in lamiera di un capannone delle Funivie nella zona del porto di Savona.

Per l’incidente, con l’accusa di omicidio colposo, erano state indagate sette persone: Mario Spotti, direttore generale della stazione di Miramare, Giancarlo Bruni, responsabile per le Funivie della sicurezza e dell’ambiente, Gianluigi Miazza, 49 anni, amministratore delegato di Funivie Spa, e quattro capisquadra, Renato Pastorino, Giorgio Malfatto, Valerio Siri e Valter Pellegrini.

L’unico ad aver già definito la sua posizione è stato Valerio Siri che, davanti al gup Emilio Fois, ha deciso di patteggiare sei mesi di reclusione. Per tutti gli altri imputati, a causa di un errore di notifica, non si è proceduto e l’udienza è stata rinviata al prossimo 11 ottobre. In quell’occasione anche gli altri sei potranno decidere quale strategia processuale seguire.

Genta era precipitato dal tetto mentre, con due colleghi, si stava occupando della impermeabilizzazione della copertura: un intervento programmato e reso necessario dalle infiltrazioni causate dalle piogge dei mesi precedenti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.