IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Imposta su soggiorno, Cappelluto: “Le nostre aziende diventerebbero odiosi esattori”

Savona. “L’imposta di soggiorno? Non aiuterebbe le nostre aziende che finirebbero per trasformarsi in odiosi esattori nei confronti di coloro per i quali facciamo ogni sforzo per averli ospiti nei nostri alberghi”. Lo ha detto dice Franca Cappelluto, presidente dell’Unione provinciale degli Albergatori, sul possibile ritorno a 30 anni dalla sua abolizione della tassa di soggiorno prevista dal federalismo fiscale.

Gli operatori turistici della provincia di Savona sono contrari alla reintroduzione dell’imposta di soggiorno “poiché l’ospite, al momento del pagamento, non andrebbe a distinguere fra costo del soggiorno nell’albergo e tale addizionale. In altre parole, la nuova imposta andrebbe a gravare sugli albergatori che, a loro volta, dovrebbero inglobarla nei prezzi, che diventerebbero sempre meno competitivi”.

Per l’assessore al turismo di Alassio, Monica Zioni, non ci sono dubbi: “Il sostegno al turismo non si risolve reintroducendo quell’imposta che, ricordiamolo, fu abbattuta dopo aspre polemiche, in cui Alassio e la sua azienda di soggiorno furono protagoniste a livello nazionale. Oggi, con la crisi generale in atto, che si sta scaricando soprattutto sul settore dell’industria dell’ospitalità, come è pensabile proporre prezzi alberghieri competitivi se dobbiamo andare ad aggiungere nuovi balzelli?”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.