IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il Sottosegretario Viale su fondi alluvione: “Burlando attacca il Governo e perde tempo”

Roma. “Spiace rilevare che esponenti della Giunta Regionale ed alcuni parlamentari liguri di opposizione continuino ad accusare il Governo di avere garantito alle popolazioni colpite dall’alluvione in Veneto maggiori sostegni di quelli ottenuti dagli alluvionati liguri. È opportuno pertanto precisare che, aldilà dei differenti bilanci dei danni provocati dai due eventi calamitosi, vi è stata una differente modalità di affrontare l’emergenza da parte delle due autorità regionali”. Ad affermarlo  è il Sottosegretario di Stato all’Economia e Finanze Sonia Viale in merito alla polemica legata sui fondi per i danni alluvione.

“Il Presidente Zaia ha immediatamente evidenziato la gravità della situazione – prosegue il Sottosegretario – e ha chiesto fin da subito l’aiuto ed incontri con il Governo, perseguendo con ogni mezzo l’obiettivo di ottenere adeguati finanziamenti per la ricostruzione e sostegno alle famiglie ed imprese. Tutt’altro atteggiamento è stato tenuto dal Presidente della Regione Liguria Burlando, che ha preferito perseguire una costante politica di attacco al Governo ed effettuare altri tipi di incontri, con il risultato di perdere tempo e non ottenere quanto auspicato dalla popolazione locale”.

“Di fronte a situazioni drammatiche come quelle verificatesi in Liguria ad ottobre, sarebbe auspicabile che si mettessero da parte faziosità politiche e si cercasse il confronto e la collaborazione anche con un Governo di diversa area di appartenenza. Finalmente mercoledì 12 gennaio si terrà un incontro tra il Governo, nella persona del Sottosegretario Letta, la Regione ed alcuni amministratori locali che sono sicura porterà a dei risultati positivi, così come positiva deve considerarsi la prima erogazione di 10 milioni di euro per le somme urgenze, che è stata ottenuta in tempi particolarmente brevi anche grazie al mio personale intervento” ha concluso Sonia Viale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. alberto.peluffo
    Scritto da alberto.peluffo

    Non è obbligatorio essere intellettualmente onesti, è solo un po’ squallido essere così faziosi. D’altra parte, avere la mente libera è difficile, con la testa fasciata di ferro. Un eventuale finanziamento ai centri sociali non significa che si finanziano SOLO i centri sociali, non so se è chiara la differenza. In ogni caso, ho l’impressione che si parli di cifre un po’ diverse da quelle che servono per rimborsare i danni dell’alluvione. Detto questo, non ho trovato informazioni su “finanziamenti” ai centri sociali, ma solo un ordine del giorno che, come scrive IVG, “impegna la Giunta ad individuare spazi pubblici idonei alla realizzazione in offerta autogestita di nuove forme di aggregazione giovanile, di nuovi processi di aggregazione sociale e di espressione culturale attraverso laboratori sociali”. Mi sembra che qui non si parli di finanziamenti, o sbaglio?

  2. IronMan
    Scritto da IronMan

    @Peluffo . . . E PROPRIO A BURLANDO E A QUELLI COME TE CHE BISOGNEREBBE RICORDARE CHE SI DOVREBBE GOVERNARE PER TUTTI, NON SOLO PER GLI AMICI !! ti dicono niente i finanziamenti per i centri sociali (giunta Burlando) giusto qualche giorno fa ?
    sei veramente incredibile, sempre a 90°, genuflessione ed inchino per i tuoi “compagni” (di merende) Burlando, Scrivano, Berlageri . .

  3. alberto.peluffo
    Scritto da alberto.peluffo

    Sarà. Ma il 3 novembre (cito da IVG) il presidente ha chiesto “al Presidente del Consiglio, Berlusconi e al Capo della Protezione civile, Bertolaso” “un intervento immediato da parte del Governo affinché riconosca lo stato di emergenza e i danni alle persone e alle attività economiche a seguito delle abbondanti precipitazioni avvenute in Liguria il 30 e il 31 ottobre e il 1 novembre”. Non bastava? A leggere le notizie, mi pare che il confronto fra il comportamento di Zaia e quello di Burlando sia del tutto pretestuoso: le prime lamentele dal presidente ligure sono venute quando è uscito il decreto milleproroghe, senza una lira per la Liguria. A quel punto ha subito chiesto un incontro con Letta. Che cosa doveva fare, andare a Roma in ginocchio? Qualcuno si dimentica che si governa per tutti, non solo per gli amici!

  4. IronMan
    Scritto da IronMan

    purtroppo Burlando è il gerundio che abbiamo alla guida della nostra regione (sic!). Fossi nel Governo non gli aprirei nemmeno la porta di Palazzo Chigi !!