IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Rotto il portone di casa cercando di aprirlo”: 20enni arrestati a Vado si difendono e patteggiano

Savona. Per la pubblica accusa, avrebbero prima disturbato i clienti del bar “Negro” di Vado Ligure, poi, complice l’alcol, sarebbero responsabili di aver rotto la vetrata di un portone e di essersi opposti all’arresto da parte dei carabinieri intervenuti sul posto. Il fatto è accaduto ieri sera, poco dopo le 23, e oggi i due – Alessandro F., classe 1988, e Nicola S., dell”89, entrambi carpentieri originari di Gravina di Puglia – sono stati giudicati per direttissima in Tribunale a Savona.

I due, davanti al giudice, hanno raccontato però una storia un po’ diversa: hanno ammesso di aver rotto un portone sì, ma quello di casa loro, nel vano tentativo di aprirlo. Alessandro F., in particolare – per il quale sussistono le accuse di danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale – ha riferito di essersi ferito ad una mano e, all’arrivo dei carabinieri e dell’ambulanza, di essersi opposto al fermo e al trasporto in ospedale anche in modo piuttosto “deciso”. “Devo lavorare – ha detto al giudice – e non volevo rischiare di essere ricoverato. Ero molto spaventato e ho cercato di uscire dall’ambulanza ma non ho colpito alcun carabiniere”. Il pm, nel corso dell’udienza odierna, ha chiesto per i due la convalida dei fermi. Per Nicola S. sussiste solo l’accusa di danneggiamento che, peraltro, contesta (“Ho detto che sono stato io in caserma per coprire il mio amico” ha spiegato in aula) e la scarcerazione con divieto di dimora in provincia di Savona.

La difesa, però, basandosi sulla versione dei due, si è opposta alle richieste dell’accusa e ha fatto presente che gli imputati si sono resi disponibili a pagare i danni del portone. Alla fine i due hanno patteggiato: tre mesi per Alessandro F. e due mesi e 20 giorni per Nicola S. Per entrambi il giudice ha concesso la sospensione condizionale della pena.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.