IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Frana Sp 6, Balestra scrive di nuovo a Vaccarezza: “Non possiamo tollerare oltre questo disagio”

Villanova. “Vogliamo ribadire le preoccupazioni di un intero comprensorio per la totale mancanza di informazioni in merito a fatti concreti che facciano intravedere una soluzione urgente della frana in atto sulla Sp 6”. Inizia così la lettera del vice sindaco di Villanova, Pietro Balestra che ha scritto nuovamente al presidente della Provincia di Savona, Angelo Vaccarezza in quanto la precedente missiva inviata al numero uno di Palazzo Nervi non ha avuto il riscontro sperato.

“Prendiamo atto del finanziamento di 600 mila euro proveniente dal riparto che la Regione Liguria assegna alle Province, ma i finanziamenti vanno anche utilizzati come sollecitudine e specialmente in casi come questi dove l’urgenza è un’evidenza imbarazzante. Continuiamo a non capire perché dopo la frana non sono stati convocati i sindaci del territorio, come giustamente è stato fatto in altre circostanze per impostare una strategia comune e creare minor disagio possibile all’utenza. Abbiamo dovuto aspettare due mesi per essere informati due ore prima di un sopralluogo e scoprire che vi erano i soldi ma mancavano progetti puntuali e crono programma” prosegue Balestra.

“Crediamo che le nostre comunità meritino rispetto e attenzione e non siano in grado di tollerare oltre questa grave situazione di disagio che ha avuto un impatto devastante sull’economia, sulla mobilità e sulle infrastrutture della piana. Nei prossimi mesi nel nostro territorio si gioca gran parte della stagione produttiva e commerciale, centinaia di automezzi pesanti invaderanno ogni angolo del comprensorio. L’impossibilità di fruire di tutte le infrastrutture viarie efficienti potrebbe causare la paralisi della mobilità con presumibili ritardi sulla consegna delle merce e inevitabili conseguenze a catena sulla destinazione finale dei prodotti stessi” continua il vice sindaco di Villanova.

“Infine l’interruzione della frana crea notevoli disagi e difficoltà a migliaia di cittadini che quotidianamente da Villanova e dalle vallate devono raggiungere Albenga, o viceversa, per motivi di lavoro o legati ad altre esigenze e che si trovano costretti a ripiegare su percorsi alternativi lunghi e già estremamente trafficati. Un problema questo che negli esodi vacanzieri andrà ad incidere ulteriormente su una problematica così importante. Per questo abbiamo bisogno che queste situazioni vengano risolte al più presto” conclude Balestra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da 3106907

    Speriamo che il problema venga risolto al più presto, perchè il “mese” promesso per riaprire la strada a senso alternato stà durando da 90 giorni!!! E con la stagione dei fiori che si apre tra poco rischiamo veramente seri guai alla circolazione in tutta la piana!!!