IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Frana Murialdo, Vaccarezza: “Ingiusta ingratitudine verso la Provincia da parte di alcuni”

Murialdo. Amministratori che peccherebbero di ingratitudine e che, “in preda ad un sentimento politico”, si mostrerebbero prodighi di ringraziamenti nei confronti della Regione e “ingiustamente critici” verso l’amministrazione provinciale. La pensa così Angelo Vaccarezza, numero uno di Palazzo Nervi, a proposito dell’atteggiamento tenuto in questi giorni da alcuni politici della zona colpita dalla frana di Isolagrande che ha spaccato in due la Val Bormida.

“Sono molto dispiaciuto di non riuscire a partecipare questa sera all’assemblea che si terrà a Murialdo per fare il punto della situazione sul problema della frana – esordisce Vaccarezza -. Permettetemi però di esprimere un commento: sono rimasto colpito in maniera negativa dell’atteggiamento di molti amministratori della zona che, in preda evidentemente ad un sentimento politico, si sono messi ora a ringraziare la Regione che pur avendoci espresso solidarietà non ha fatto nulla in materia, ora a criticare la Provincia che invece è l’unico ente che si sta adoperando in modo concreto per Murialdo ed i suoi cittadini. Mi dispiace perchè stasera avrei voluto parlare con la gente, l’unica che credo abbia la necessità di avere parole di conforto reali da parte della Provincia. Proprio per questo motivo sarà presente l’Assessore alla viabilità Guarnieri per presentare loro come le due ipotesi, cioè quella della realizzazione della viabilità alternativa e quella della realizzazione della definitiva riapertura della vecchia sede stradale, più o meno collimino in quanto a tempi di realizzo. In quanto all’impegno economico invece, è vero che la prima costerebbe leggermente meno dell’altra, ma non sarebbe risolutiva e ci costringerebbe a investire altre cifre successivamente per mettere definitivamente a posto la situazione”.

“Ribadisco che i soldi in gioco sono esclusivamente del bilancio dell’amministrazione provinciale poiché, ad oggi, non c’è stato garantito nulla né dal Governo né dalla Regione – precisa il Presidente della Provincia -. Comunque garantisco in prima persona che, nell’eventualità che anche stasera si trovi l’accordo con la comunità locale, entro il primo di luglio sarà riaperta la vecchia strada, magari per un primo periodo a senso unico alternato. Chiedo quindi a tutti l’impegno per fare in modo che un fatto così grave come quello della frana trovi al più presto la sua risoluzione, ribadisco che questa è l’attenzione continua dell’amministrazione provinciale e che i nostri uffici tecnici non hanno mai smesso di lavorare. Onestamente se fossero state convocate meno riunioni inutili da chi, non sapendo cosa dire alla gente, faceva riunioni solo per trovare un colpevole, probabilmente avremmo fatto meglio. Sicuramente non prima, perchè il tempo d’intervento è determinato dall’amministrazione provinciale e noi non abbiamo mai perso e non prederemo mai un giorno di lavoro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. IronMan
    Scritto da IronMan

    @ claretta . . e lei dove era quando hanno chiuso Capo Noli per sei mesi? era indignata per l’accaduto o . . transitava tranquillamente sulla sua bella strada provinciale di Murialdo senza pensare a nulla (se non a se stessa) ??

  2. IronMan
    Scritto da IronMan

    @ sampei . . . la tutela del NOSTRO territorio parte proprio dalle piccole cose che faccio !! saranno poche, ridicole ed insignificanti, ma se tutti facessimo così. . . comunque, buon letargo a te ed a @claretta !!

  3. Scritto da claretta64

    ironMan è molto facile parlare quando non si è coinvolti in prima persona, tutti hanno la soluzione per i problemi ….a parole………..non sei qua come noi che dalla vigilia di Natale siamo costretti a vivere nel disagio e dove tutta la valle soffre di una situazione di vero disagio. C’è gente di Calizzano e Bardineto che si è organizzata lasciando una macchina prima della frana e una dopo la frana per poter andare a lavorare alzandosi all’alba e percorrendo un chilometro nel fango e al freddo e che sperano non nevichi perchè altrimenti il disagio aumenterà…….sei forse disposto visto che ami così tanto la natura a venire a spalare la neve nel caso nevichi?
    è vero non sono geologa ma amo molto il mio territorio e lo proteggo, e come me tanti ma tanti abitanti della valle lo fanno, ma purtroppo certe situazioni sono imprevedibili, tu che sai tutto cosa avresti fatto al nostro posto?
    Ti assicuro che stiamo stoicamente sopportando tanti disagi il mio era uno sfogo da persona impotente e non capisco tutta questa acidita ………….
    voglio ricordardi un antico aforisma che dice:” Prima di giudicare una persona cammina per tre lune nei suoi mocassini”

  4. sampei29
    Scritto da sampei29

    IronMan,
    e secondo te quello che fai preverebbe una frana? Ovviamente no!
    E’ sicuramente una buona cosa occuparsi del proprio territorio ma questo non è sufficiente a prevenire disastri, e farlo intendere è offensivo nei confronti di chi ora si trova a subirne i disagi!

  5. folgore
    Scritto da folgore

    Marta Vincenzi, in occasione dell’alluvione di Genova appena arrivata a Sestri disse:”beh pensavo peggio…!”
    Dopo l’ira della gente per la sua frase disse:”ma che ci potevo fare io ero in Svizzera ad un convegno”
    Questo fa capire quanto certe figure abbiano sensibilità verso i problemi.della cittadinanza.
    Qui siamo in una situazione dove l’egregio Burlando non si è nemmeno palesato mentre l’assessore provinciale ha convocato riunioni e partecipato attivamente, e subito i complimenti alla Regione…mah!