IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Frana di Villanova, Mattea: “A marzo al via lavori, che dureranno tre mesi” foto

Villanova d’Albenga. L’assessore provinciale alla viabilità Carla Mattea risponde al vicesindaco di Villanova, che nei giorni scorsi ha nuovamente interpellato la Provincia sui disagi della frana sulla Provinciale 6.

“Il 4 gennaio 2011 è stato effettuato un sopralluogo sulla frana in presenza dell’assessore regionale Paita, a seguito del quale è stato accertato che l’intervento di ripristino prevede un investimento di un milione e mezzo di euro suddiviso in due fasi” precisa Carla Mattea.

“La prima fase, dal costo di 600 mila euro sarà finanziata dalla Regione e la Provincia è in attesa di ricevere la delibera da parte della Regione stessa; la Provincia infatti ne ha previsto l’inserimento nel proprio bilancio che andrà in approvazione nei primi giorni del mese di febbraio. Nel frattempo è stato affidato l’incarico ad un geologo che ha provveduto ad effettuare lo studio di fattibilità, si può quindi prevedere un completamento dell’iter progettuale nell’arco di un mese circa” osserva l’assessore provinciale savonese.

“Successivamente – prosegue – verrà adottata una procedura in urgenza e, nell’ottica della trasparenza, verrà indetta una gara ufficiosa per l’assegnazione dei relativi lavori. Stimiamo che entro la prima decade di marzo l’impresa affidataria sarà pronta per l’avvio dei lavori e che questi giungeranno a termine nell’arco di circa 3 mesi”.

“Comprendo le preoccupazioni del vicesindaco di Villanova – conclude l’assessore Mattea – e le condivido. Voglio però precisare che la Provincia si era messa in moto immediatamente attraverso l’allora assessore Guarnieri che aveva prontamente avviato e condotto l’iter necessario. Iter che, come ogni buon amministratore sa, comporta purtroppo tempi e modi obbligati, non sempre rispondenti alle esigenze di immediatezza del territorio e di chi lo vive”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da roberto 2

    Bravi, grazie, soprattutto celeri, e’ così che si fa! Ma andate a casaaaaaaaaa!

  2. Scritto da 3106907

    9 MESI per rimuovere 4 massi e mettere una rete?!?!?! Fare una gara di appalto per una procedura di urgenza?? Tanto valeva sperare che si mettesse tutto a posto da solo!!! La Guarnieri aveva detto un mese sarebbe stato riaperto a senso alternato, e ce ne ha messi 3 per venire a fare un sopraluogo! Qua si dice addirittura a marzo, perchè ci vuole un mese per fare il progetto, e in questi 3 mesi cos’hanno fatto? si sono girati pollici in provincia! Ecco come mettere in ginocchio un’intera zona della piana!!! Qua di iter e di parole non ce ne vogliono! Bisogna mettersi a lavorare!!! Caro @A lbenga “mi piace” la tua osservazione! VERGOGNA

  3. A lbenga
    Scritto da A lbenga

    VERGOGNAAAA !!!!…nove mesi per riaprire una strada !!!!!