IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fondi per alluvione, Burlando: “Pe fa e cose drite u ghe vo na bella lite”

Più informazioni su

Genova. Durante la sua due giorni romana, per discutere dei fondi per l’alluvione, il presidente della Regione, Claudio Burlando, non ha ricevuto risposte esaurienti. “Per ora abbiamo fatto una bella litigata – spiega il presidente – mi pare che ci fosse un proverbio genovese, che diceva ‘pe fa e cose drite u ghe vo na bella lite’. Speriamo quindi che da oggi le cose vadano veramente dritte, anche se, a dir la verità, abbiamo continuato a discutere anche dopo la riunione con Letta e poco fa con il Tesoro”.

“Spero veramente che, con emendamenti parlamentari o governativi, venga riconosciuto anche ai cittadini, ai commercianti, agli imprenditori, ai Comuni e alla Province di questa Regione – conclude Burlando – ciò che altri hanno già avuto riconosciuto”.

“Capisco le scelte politiche, ma questa è una cosa che dà veramente fastidio”, ha aggiunto il presidente della Liguria, Claudio Burlando, “capisco che uno possa fare una autostrada o una ferrovia in una regione piuttosto che in un’altra ma se un cittadino ha perso la casa o se un negoziante ha perso l’attività non si può fare differenza. Lì siamo di fronte alla civiltà, alla solidarietà, vorrei quasi dire alla buona educazione. Batterò tanto questo tasto finché spero non si riuscirà a ottenere il giusto”.

Per il presidente della Regione Liguria, Claudio Burlando, non si può negare il risarcimento dei danni a chi ha perso la casa a o una attività per il maltempo: “é una questione di civiltà, di solidarietà, vorrei quasi dire di buona educazione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.