IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elisoccorso, Fondazione Carige: “Pronti a revocare la donazione”

Ponente. “Siamo avviliti. La Fondazione Carige ha fatto un intervento enorme per dotare la Liguria di un servizio di elisoccorso all’avanguardia per tutti gli interventi, con le apparecchiature e attrezzature più moderne. A distanza di tre anni l’elicottero Augusta è parcheggiato in un hangar, per problemi burocratici e tecnici, o sentendo che il nuovo mezzo sarebbe persino troppo speciale. Ci siamo lamentati con la Regione ed i vigili del fuoco, e attendiamo di sapere l’esito di questa donazione. In caso contrario siamo pronti a revocarla”.

A dirlo il vice presidente della Fondazione Carige, Pierluigi Vinai, che ha parlato della mancata attivazione del servizio di elisoccorso, previsto all’aeroporto di Villanova D’Albenga per il ponente ligure, anche in relazione al nuovo trauma center presso l’ospedale Santa Corona di Pietra Ligure.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. IronMan
    Scritto da IronMan

    @Montag . . . ecco un altro che si appella ai tagli del Governo !! Io direi che – in questo caso – ci si debba appellare al pressapochismo di chi ha scelto (e poi speso) i soldi pubblici o donati che dir si vogliano! ma vedo che Lei non riesce a fare un ragionamento simile . . .

  2. Scritto da montag

    Al sig. Rixi direi che è facile criticare l’amministrazione pubblica , specie quella dello Stato , quando sonpo stati proprio loro con i loro degni compari , a levare con la finanziaria l’ossigeno ad un corpo (vv.f.) in affanno . Questo per dirottare questi interessi pubblici (elisoccorso) verso meri interessi commerciali . Solo una coincidenza ? Complimenti alla Lega Nord . Soprattutto complimenti a chi crede di votarla nell’interesse dei cittadini….Questi sono i risultati . Peggio di così….

  3. Scritto da roberto 2

    All’aeroporto di Villanova da poche settimane e’ stato tolto l’elicottero antincendio della forestale e nessuno ha battuto ciglio, ora quest’altra notizia che ulteriormente fa capire quanto le “autorità” hanno a cuore la sicurezza del ponente ligure!

  4. folgore
    Scritto da folgore

    E finalmente ci siamo arrivati, ora ci saranno cori di proteste indignazioni e caccia alle streghe anche da coloro che si lamentavano quando in altri articoli io sollevavo i problemi delle pubbliche assistenze del volontariato e del soccorso.
    Ora è tardi per indignarsi, problemi del genere vanno prevenuti non curati.
    Il prossimo sarà quello dell’automedica Sierra4 da attivare sulle 24 e non sulle 12 ore!
    E’ vergognoso che per una volta che si hanno le attrezzature, che il personale è stato addestrato i voli di prova effettuati siano 3 anni che mezzi all’avanguardia siano parcheggiati ad ammuffire ignorando i bisogni e la salute delle persone.
    Ora ci sarà il solito scaricabarile delle competenze, Regione, ASL, 118, Vigili del Fuoco e si dirà: colpa dei tagli (che tre anni fa non c’erano però come oggi), e finirà che la responsabilità sarà data solo a questi ultimi che invece sono gli unici a rompersi la schiena senza lamentarsi.
    E’ ora di finirla di speculare sulla salute delle persone!
    Ecco cosa succede quando si mettono i soldi e gli interesi davanti all’importanza delle cure e di salvare delle vite, a scapito dei cittadini, dei VdF, infermieri e medici del 118 che fanno l’impossibile per salvare delle vite a volte rimettendoci la propria.
    Grazie tante agli speculatori ai politici ed ai burocrati.

  5. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    La burocrazia e’ il peggior male della nostra Nazione.
    Ogni tanto si sente dire che 300.000 burocrati andranno in pensione nei prossimi anni e non verranno sostituiti.
    E’ “solo” in virtu’ di questa speranza (legata all’attuale governo) che se ci dovessimo recare alle urne in anticipo …. (tappandoci il naso come diceva Montanelli …) sapremmo come votare.

    Se poi ne potessimo mandare a lavorare veramente altri 300.000 …. forse avremmo risolto il problema dei burocrati che operano al solo scopo di crearsi del lavoro che ne giustifichi la presenza ….. (questo lo avevamo detto anche per le Provincie …. se non sbaglio).