IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Don Lu” riprende contatto con i suoi “fedelissimi”: la prima settimana ad Alassio

Alassio. Ha ripreso contatto con la sua vita don Luciano Massaferro. Trovarsi finalmente a casa, seppur in regime di detenzione, gli starebbe dando la carica per affrontare le ultime tappe del processo che lo vede imputato con l’accusa di pedofilia.

A sette giorni dal ritorno nella sua Alassio, nell’alloggio che si trova proprio dietro alla canonica della parrocchia di San Vincenzo Ferreri che ha “diretto” per anni, don Luciano ha potuto ricevere gli amici che da più di un anno – ossia da quel 29 dicembre in cui, per lui, sono scattate le manette – fanno il tifo e dimostrano una completa fiducia nei suoi confronti. Una cinquantina di persone che, in questi giorni, ha potuto portare il proprio sostegno al sacerdote alassino, visibilmente dimagrito e segnato da questi mesi di accuse certamente infamanti.

A filtrare le visite ci pensa il comitato guidato da Carla Bisello che è anche fra i fondatori del gruppo di Facebook “Don Luciano libero!”. Sette persone al giorno circa, tutte fra i suoi più stretti collaboratori, che hanno potuto trattenersi a chiacchierare per qualche tempo con il “loro” prete. Visite di certo confortanti per il parroco alassino che viene descritto come sereno e fiducioso. Ogni giorno, “don Lu” – come lo chiamano i suoi fedelissimi – celebra la messa nella solitudine della sua casa e ha ripreso contatto con i suoi libri, e con le sue abitudini. Rimane ferma la volontà di non parlare con la stampa, “anche per rispetto dei giudici e del loro lavoro”, fa sapere chi ha potuto parlare con il don. Il tutto in attesa della prossima udienza, prevista per il 17 febbraio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. sampei29
    Scritto da sampei29

    Angelssette
    ci diresti cosa vuol dire per te misoginia, magari non facendo copia e incolla da wikipedia?

  2. pirata
    Scritto da pirata

    Per esule, la mia non voleva essere una battuta originale. Cmq dai tuoi commenti, deduco che devi essere simpatico come una visita urologica!!!

  3. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    Io… sarei un fedelissimo fan della Chiesa. Ma non per questo sono garantista con questo prete che hanno tenuto in carcere un bel po’, con tutto il mondo contro… Ha ragione pirata anche nel provocatorio post iniziale: dato che è in attesa di giudizio, voi, gli dareste vostra figlia minore per fale compagnia in vostra assenza? Siate sinceri. IO, PRIMA DELLA SENTENZA questo prete lo terrei quantomeno in ST-BY. O no? Saro’ flagellato insieme a Pirata?

  4. Angelssette
    Scritto da Angelssette

    E’ Vero La Misoginia è Proprio Una Brutta Bestia!!!!

  5. Scritto da Resist

    Non capisco perchè il Vescovo,in attesa di una sentenza per reati così gravi,non abbia consigliato a Don Luciano andare per qualche tempo in una struttura religiosa.
    La proverbiale prudenza dove è andata a finire?