IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Condannata per omicidio colposo nel suo paese: 35enne bulgara arrestata ad Andora

Andora. I carabinieri della Stazione di Andora hanno rintracciato ed arrestato in esecuzione di un mandato di arresto europeo, G.M.K., una 35enne nata in Bulgaria, che era stata condannata dalla magistratura bulgara ad un anno e sei mesi per omicidio colposo e guida in stato di ebbrezza. La donna, di professione collaboratrice domestica ad Andora, era da tempo residente da tempo in Italia e faceva spola tra l’Italia e la Bulgaria sino al fatidico giorno dell’incidente.

Da allora sapendo del processo prima e della condanna poi, non era più tornata al paese di origine. Non ha nascosto lo stupore quando i militari di Andora hanno bussato alla sua porta con il mandato di arresto europeo in mano, ormai pensava di non dove più saldare il conto con la giustizia bulgara.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Giudice
    Scritto da Giudice

    Anche qui devo dar ragione al Pirata! Questa straniera, commette un reato in territorio straniero; viene processata e condannata da un governo straniero; non è mica tanto normale che sia l’Italia a doversi sobbarcare le spese.

  2. sampei29
    Scritto da sampei29

    Sono d’accordo con pirata!
    Almeno che non tocchi a noi mantenerla.

  3. pirata
    Scritto da pirata

    Si ma che ora venga spedita nel suo paese a scontare la pena, altrimenti per un anno e mezzo ce la manteniamo!!!