IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ciangherotti: “Memoria per la Shoah, senza dimenticare Gulag sovietici e Istria”

Albenga. “Con la giornata della memoria, oggi ricordiamo le vittime della Shoah. Cosa davvero buona. Meglio ancora, però, se non dimentichiamo anche ‘gli altri morti’, quelli causati nel secolo scorso da tutti i comunismi”. E’ questa la mriflessione che Eraldo Ciangherotti, Assessore ai Servizi sociali e Politiche giovanili del Comune di Albenga, ha voluto fare in occasione della Giornata della Memoria dell’Olocausto che si celebra in tutta Italia.

“Il treno della memoria, che, simbolicamente, parte oggi dall´Italia, a memoria della shoah, per raggiungere i luoghi dell’olocausto ebraico, non termini la sua corsa senza essere passato anche dai Gulag sovietici. Facendo una fermata intermedia anche ad Istria, dove furono decine di migliaia gli italiani infoibati da Tito. Anche le vittime del comunismo sono degne di memoria. Occorre preservare la memoria , per raccontare la verità. Sbaglia chi cerca di cancellare il passato. La storia è sempre un tesoro di esperienze per la politica e la società tutta. È la verità che ci rende liberi” conclude Ciangherotti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mariolino

    da come vedo io le cose mi sembra che i morti causati dal comunismo di Stalin, Pol Pot, Mao, Tito ecc. ecc. siano decisamente di serie B!

  2. Battitore Libero
    Scritto da Battitore Libero

    Sono d’accordo con Ragazzi del Manfrei, ricordiamo tutti al momento giusto, rendendo giustizia ad ognuno; assimilare tutte le ingiustizie in un minestrone unico è il miglior modo per rendere tutto uguale ed aiutare a dimenticare.
    Inoltre vorrei ricordare che la Shoah ha la particolarità di essere stata una programmazione organizzata di sterminio di massa.
    SHOAH = Sterminio sistematico di milioni di persone (almeno 6 di Ebrei) uomini donne vecchi e bambini anche neonati, bisogna comunque ricordare che le vittime totali dell’olocausto sono ancora da definire con precisione ma la stima va da 13 a 18 milioni
    Nei lager nazisti, quando arrivava il treno i prigionieri erano immediatamente divisi tra utili al lavoro ed inutili: vecchi, bambini, malati venivano mandati subito alle camere a gas; gli altri venivano avviati ai lavori forzati e poi sterminati successivamente, quando si ammalavano e ciò, grazie alle disumane condizioni di vita, avveniva nel volgere di pochi mesi di prigionia.
    Gulag = erano campi di prigionia Siberiani, ideati dagli zar e potenziati dal regime comunista, dove i detenuti erano spesso costretti a lavorare in condizioni disumane con una elevata mortalità degli stessi, i detenuti erano tutti adulti, oppositori politici , delinquenti comuni ecc…..comunque non esistevano camere a gas e programmi di sterminio di massa ( la stima delle vittime è difficilissima e varia da 1.6 a 39 milioni)
    Foibe = si tratta del massacro di sloveni, croati ma soprattutto italiani da parte delle milizie jugoslave; la stima delle vittime è di 5000-7000 a cui, se si aggiungono le vittime delle deportazioni, si arriva ad almeno 11000.
    Gli infobati sono più simili ai desaparecidos dei generali argentini ( circa 30.000 vittime) alle migliaia di vittime di Pinochet.
    Il treno della memoria dovrebbe girare molto e non potrebbe dimenticare………
    Le vittime di Pol Pot = oltre 2.000.000 di morti
    Il genocidio degli Armeni = uccisione di 2,5 milioni di cristiani
    I Pogrom = uccisione di 250000 ebrei eseguito dai polacchi che approfittarono del caos conseguente all’invasione nazista della Polonia…………ma questo porterebbe il treno molto lontano e causerebbe il fatto di omologare il tutto ed aiutare a dimenticare.
    Quindi CONTRO LA SHOAH SENZA SE E SENZA MA!!

  3. Ragazzi del Manfrei
    Scritto da Ragazzi del Manfrei

    Giusta la condanna contro chi vuol dimenticare parte della storia però c’è anche da dire che nel nostro paese è stato istituito appositamente un giorno del ricordo per i martiri delle foibe con la legge n.92 del 30 marzo 2004 quindi non credo ci sia bisogno di accavallare le due giornate. Oggi stringiamoci tutti attorno agli innocenti che persero la vita nei campi di sterminio nazisti, il 10 febbraio attorno a chi venne infoibato o fu costretto a fuggire dalla propria terra natale per colpa dei comunisti.
    In conclusione auspico che si vogliano ricordare anche quelle migliaia di innocenti che furono massacrati in liguria dai partigiani comunisti specie nel periodo postinsurrezionale. Sono storie, quelle, che attendono ancora giustizia.