IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carcare, Pd: “Piscina privata al posto del campetto sportivo? Diciamo no”

Carcare. Il Circolo Pd di Carcare ribadisce la propria contrarietà alla realizzazione della piscina scoperta al posto del campetto “Levratto”. “Un campetto che veniva utilizzato dalle società sportive, dalle scuole e da tutti i carcaresi che volevano tirare due calci ad un pallone in tutta libertà”, sottolineano i rappresentanti del centrosinistra.

“Ciò che appare più grave è che al posto di un’area pubblica, utilizzabile gratuitamente da tutti, ci sarà un’area privata e delimitata, per entrare nella quale i carcaresi dovranno pagare. Il tutto con un tornaconto economico per il Comune di 110 euro l’anno: questo è il canone che la società che realizza la piscina paga e pagherà per l’affitto del terreno per i prossimi 22 anni. Altra conseguenza, altrettanto grave, è che quella che fino a ieri era l’area scolastico-sportiva, dove sorgevano scuole e impianti sportivi comunali oltre alla sede di associazioni benemerite come Croce Bianca e Avis, diventa un’area anche commerciale. Inoltre, vorremmo sapere dall’amministrazione se intende realizzare un altro campetto per gli stessi usi cui era destinato il ‘Levratto’, dove, quando, e soprattutto quanto quest’operazione verrà a costare al Comune, cioè a tutti i carcaresi”, conclude il Pd.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Paolo Tealdi

    A suo tempo il campetto di Calcio era stato realizzato quand’ero sindaco di Carcare pagato con gli oneri di urbanizzazione e costato oltre 100 milioni. Con i tempi che corrono demolire una struttura peraltro gratuita per i ragazzi sportivi per realizzarne una a pagamento ( a mio avviso dagli esiti incerti) è una mossa sbagliata ed azzardata.
    Siccome una stessa iniziativa viene svolta a Cairo M. il mio commento è il seguente : dopo tanta blaterare sull’unità dei comuni, i comuni valbormidesi non riescono a concludere nulla di unitario. L’unica grande opera unitaria è stata quella del depuratore di Dego realizzato da Altare, Carcare, Cairo e Dego negli anni 1980/1990 per una spesa di oltre 25 miliardi.
    Una bella e grande piscina che può ospitare più clieni evitando due gestioni poteva essere un affare anche per chi vuole intraprendere questa nuova attività di gestore di piscina.
    Le istituzioni comunali che non hanno soldi si faranno un pò di propaganda con i lavori fatti dai privati ma non è comunque giusto e corretto abolire una struttura sportiva pubblica per installarne un’altra per decine di anni privata su suolo privato.

  2. Scritto da cairesedoc

    Quell’area era praticamente abbandonata, con la piscina verrebbe valorizzata.
    Non dovrebbe essere difficile trovare una nuova sistemazione per il campetto di allenamento di calcio.
    Carcare aumenterebbe la capacità di attrarre giovani alle spese di Cairo (sigh!).

  3. il partigiano Johnny
    Scritto da Johnny

    Nei 5 anni di amministrazione targata Pd-Nicolini, gli amministratori comunali carcaresi non hanno fatto altro che privatizzare la zona a tossici e vandali e tutto questo A DUE PASSI DALLA SCUOLA.

  4. Scritto da cairesedoc

    In realtà hanno il terrore che si realizzi la piscina carcarese.
    Perchè si dimostrerebbe l’incapacità della giunta cairese (Pd), di portare avanti un progetto simile.
    Malgrado i ripetuti annunci altisonanti.

  5. il partigiano Johnny
    Scritto da Johnny

    Pd di Carcare, propositivo zero.
    Critica chi lavora per migliorare e rendere più giovane la Valle Bormida.