IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Capo Santo Spirito, code anche di un’ora. Fazio: “Subito riduzione pedaggio A10″ foto

Ceriale. Dopo le sollecitazioni del presidente della Provincia, Angelo Vaccarezza, e del consigliere regionale del PdL, Roberta Gasco, arriva anche la richiesta formale del sindaco di Ceriale che, in una lettera indirizzata a Burlando, Autostrada Dei Fiori, Prefetto e allo stesso Vaccarezza, chiede di prendere in considerazione una riduzione del pagamento del pedaggio autostradale sul tratto autostradale Borghetto – Albenga per quegli automobilisti, sempre più numerosi, che opteranno per la A10 con l’intento di ovviare ai disagi provocati dai lavori a Capo Santo Spirito.

“Come noto – si legge nella lettera firmata da Ennio Fazio – da alcuni giorni hanno avuto inizio i lavori per l’allacciamento della rete fognaria del Comune di Ceriale al sistema di depurazione comprensoriale di Borghetto e della realizzazione della passerella pedonale di collegamento che interessano l’Aurelia. I lavori provocano notevoli disagi agli automobilisti, con code anche di un’ora, essendo stato installato il senso unico alternato”.

Di qui l’aumento di traffico sulla A10 e la richiesta di “trovare spazio per una riduzione tariffaria nel tratto autostradale Borghetto-Albenga o almeno ritardare l’applicazione dei recenti aumenti dei pedaggi in vigore dal 1 gennaio 2011”. Poi, Fazio fa rilevare “la strategicità del collegamento di Capo Santo Spirito che di fatto realizza una vera spaccatura nel medio ponente” e la “atipicità dell’opera”, oltre alla sua durata, ben 5 mesi. “Per questo – conclude Fazio – spero in una risoluzione del problema”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    …Allora visto che nessuno commenta e che l’articolo sparisce nell’oblìo… mi do da fare per farlo risalire in classifica: si puo’ sapere chi è lo scienziato assessore alla viabilità del comune di Borghetto che subisce di veder congestionata la città?
    pare che a nessuno freghi niente di fare la coda….

  2. Scritto da primalinea

    meglio tardi …. che mai…………

  3. cle@RW@teR_58
    Scritto da cle@RW@teR_58

    Riduzione ?!?!? ma quale riduzione…. !!! Pedaggio gratuito …E SUBITO… nel tratto autostradale Albenga-Borghetto (e viceversa)…!!!! Visto che i “signori amministratori” non sono mai stati neppure in grado di pensarlo, figuriamoci poi realizzarlo, un tunnel (magari parallelo a quello ferroviario già esistente) che “baypassi” quel breve tratto di Aurelia così tortuoso , “fragile” e tormentato com’è il “capo di Borghetto”.
    Abito ad Albenga e ho la mamma ricoverata con seri problemi di salute presso un istituto di Loano, faccio la spola avanti e indietro 2 volte al giorno per assisterla, confermo le code con tempi di attesa (in ora di punta) anche di un’ora e oltre… c’è proprio da “sclerare”… e mentre sono li in coda penso a cosa potrei fare e a cosa potrei dirle se mai mi capitasse tra le mani il responsabile di tutto questo.
    NB: la tariffa autostradale è di € 1,60 sola andata…nel mio caso spenderei 6,40 euro al giorno….poco vero ???

  4. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    E’ da tempo che lamento la spaccatura nel ponente che Capo S. Spirito confgura. Non ho mai lesinato critiche alla viablità nel Comune di Borghetto, con la cui illogica gestione si aggiudica la palma d’oro per il “miglior TAPPO viario” del Ponente ligure. Oltre a detenere due semafori inutili in piazza Commercio, solo adibiti al passaggio dei pedoni, oltre a mantenerli spesso accesi BLOCCANDO il flusso viario della S.S:1 Aurelia (che non è proprietà del COmune) e a vanificare quindi l’utilità della rotatoria realizzata (l’utilma rispetto ad altri comuni…) ora è arrivato anche il senso unico alternato per VESSARE gli automobilisti che AIME’ debbono passare da Bor-ghetto (sennò perchè diavolo uno dovrebbe andarci?…). A questo aggiungiamo che per la società Autostrade non si configura una interruzione viaria e che ESTOPRCONO ANCHE I SOLDI DEL PEDAGGIO QUASI COATTO! A tutto cio’ aggiungiamo anche che gli addetti NON SONO STATI NEMMENO IN GRADO DI PROGRAMMARE L’IMPIANTO SEMAFORICO IN MANIERA OTTIMALE IN FUNZIONE DEI FLUSSI DI TRAFFICO NEI VARI MOMENTI DELLA GIORNATA. Infatti, la mattina a Borghetto si accumula una CODA di circa 1/ 1,5 chilometri mentre dal lato Ceriale…NULLA. La sera, per contro, la coda si forma a Ceriale mentre a Borghetto NULLA.
    Ma ci vuole uno scienziato per gestire questa cosa? Possibile che l’ente preposto (non so se ANAS o Provincia ) non possano IMPORRE di regolare gli impianti?
    Spero che la carta stampata se ne occupi e denunci il fatto. Probabilmente a nessuno frega niente della viabilità di Borghetto…. ma nemmeno all’assessore alla viabilità del Comunedi Borghgetto?…. Chi è? Ha anch’egli un auto…o si sposta con un jet personale?

  5. Scritto da lavocedellaverita

    è davvero una vergogna che l’autostrada dei fiori non dia la possibilita’ ai residenti di non pagare il tratto borghetto s.s. abenga dobbiamo essere numerosi e lamentarci tutti affinchè ci ascoltino…. basta subire…. non possiamo perdere un ora al giorno della nostra vita in coda….. ciao a tutti…