IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Canile a Boissano, volontari replicano a Ferrari: “Ennesima sparata, aspettiamo incontro” foto

Finale L. Non si placa, nemmeno dopo l’apertura del vicesindaco di Finale Ligure Giovanni Ferrari, l’aspra polemica sul canile finalese. E’ proprio contro Ferrari, che ha proposto di creare la nuova struttura a Boissano, che si scagliano i mebri dell’associazione “Elsa Nata Libera”: “L’ultima boutade del vicesindaco Ferrari in merito alla possibile costruzione del canile a Boissano ci stupisce. Con una telefonata ha risolto un problema ventennale”.

“Questa improvvisa soluzione è frutto innazitutto del pensiero del vicesindaco, senza aver nè visitato l’area in questione nè aver preso in considerazione il parere della giunta di cui fa parte che ha la ‘fortuna’ di disporre di 280.000 euro dei finalesi senza dover rendere conto a nessuno. E’ a seguito di ‘sparate’ simili che siamo arrivati oggi a raccogliere le firme ed a chiedere degli impegni seri da questa amministrazione” spiegano dall’associazione che gestisce il canile finalese.

“Il sindaco di Boissano, che ringraziamo di cuore per l’impegno e la disponibilità, ci aveva già contattato nel mese di dicembre paventandoci questa possibilità alla quale in nostro consiglio direttivo aveva dato parere posivito a valutarne i contenuti solo dopo una analisi seria di fattibilità” spiegano i mebri di “Elsa Nata Libera” i quali però fanno notare che la loro “è una associazione composta soprattutto da volontari finalesi” e che quindi “l’eventuale spostamento del Canile a Boissano moltiplicherebbe i notevoli disagi che già quotidinamente affrontiamo per la gestione del canile”.

“Basti pensare al tempo che impiegheremmo per uno spostamenteo Finale-Boissano nei mesi estivi. Siamo però disponibili ad un incontro con le due amministrazioni per valutare l’effettiva attuazione del progetto, attendiamo quindi una comunicazione ufficiale dall’amministrazione finalese in merito. Continueremo comunque a tenere informata la grandissima parte della cittadinanza che ci sostiene con forza da tanto tempo” concludono dall’associazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.