IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Calcio, Prima Categoria: tanto lavoro per il giudice sportivo

Altare. Nel girone A di Prima Categoria ben quattro società sono state multate per quanto accaduto sui campi domenica scorsa.

La sanzione più pesante è toccata all’Altarese: 180 euro “per aver i propri sostenitori rivolto al direttore di gara frasi offensive e minacciose”. Il Camporosso dovrà pagare 150 euro perché “durante tutta la gara i sostenitori della società rivolgevano all’arbitro frasi pesantemente ingiuriose ed incitavano i propri giocatori ad un comportamento aggressivo nei confronti degli avversari”.

Identica sanzione, 150 euro, al Santo Stefano 2005, “per aver, i sostenitori della squadra, per tutta la durata dell’incontro, insultato gravemente il direttore di gara e incitato i giocatori della propria squadra a tenere comportamenti violenti ed aggressivi nei confronti dello stesso”. Il Millesimo dovrà sborsare 130 euro perché “al termine della gara, un dirigente della società non compiutamente identificato, all’atto del ritiro dei documenti protestava nei confronti del direttore di gara, rivolgendogli frasi irriguardose ed offensive”.

Giacomo Carella, dirigente dell’Altarese, è stato inibito fino al 31 maggio perché “nella sua qualità di dirigente addetto all’arbitro veniva allontanato dal campo per avere reagito, ad un provvedimento disciplinare adottato dal direttore di gara, entrando sul terreno di giuoco dirigendosi verso il medesimo arbitro nei cui confronti teneva un comportamento gravemente minaccioso; veniva bloccato da tre giocatori della sua squadra, ma tentava comunque, più volte di raggiungere e colpire il direttore di gara senza tuttavia riuscire nell’intento”.

Milco Callegari, dirigente del Millesimo, è stato inibito fino al 16 febbraio, così come Marco Proto (Santo Stefano 2005) che “a fine gara protestava in modo irriguardoso nei confronti del direttore di gara”.

Fabrizio Daloisio, massaggiatore del Santo Stefano 2005, è stato squalificato fino al 30 marzo “per aver rivolto al direttore di gara frase gravemente offensiva e lesiva della dignità personale”.

Passiamo ai calciatori. Riccardo Quintavalle (Altarese) è stato squalificato per tre giornate perché “al termine della gara teneva un comportamento irriguardoso e velatamente minaccioso nei confronti del direttore di gara”. Tre giornate di squalifica anche per Davide Boagno (Millesimo).

Andrea Abate (Altarese) e Francesco Fraire (Pietra Ligure) sono stati squalificati per due giornate. Un turno di stop forzato per Francesco Baretto, Fabrizio Cantatore (Albissola), Matteo Aronne, Livio Quintavalle (Altarese), Mattia Oliveri (Bragno), Matteo Carrossino (Pietra Ligure), Federico Vallone (San Nazario Varazze), Giorgio Cavarero (Santo Stefano 2005), Thomas Saietto (Taggia).

Infine una notizia che riguarda il Pallare: la panchina dei biancoazzurri è stata affidata a Guido Grimaudo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.