IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Borghetto: shoppers “verdi” ai frequentatori della biblioteca

Borghetto Santo Spirito. Il Comune di Borghetto ha voluto dare il proprio contributo affinché l’utilizzo delle vecchie borse in plastica vada in pensione al più presto e, a partire da dicembre, ha fatto omaggio agli iscritti della Biblioteca civica di una shopper in tela di cotone, riutilizzabile ed ecologica.

“Borghetto, Comune con certificazione ambientale UNI ENI ISO 14001:2004, prosegue nel suo impegno a salvaguardia dell’ambiente – ha detto l’assessore Moreno -. L’idea di fornire gli utenti iscritti alla biblioteca di una borsa in tela nasce dalla constatazione che spesso i frequentatori del servizio chiedono agli operatori sporte e sacchetti per trasportare i libri. Di qui l’idea di donare una shopper riutilizzabile, personalizzata per la Biblioteca Civica, nella speranza che possa essere impiegata all’infinito per trasportare buoni libri”.

Dal 1 gennaio 2011 è stato definitivamente bandito l’utilizzo delle tradizionali sporte in plastica. Secondo l’Unep (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) ogni anno i sacchetti di plastica uccidono 100mila mammiferi marini, come tartarughe, balene ma anche molti uccelli di mare, oltre a danneggiare l’agricoltura e la pesca. La plastica trasportata dalle onde in America ha formato un’isola di immondizia: il “Pacific Trash Vortex” è un’enorme massa di spazzatura composta soprattutto da plastica che galleggia nell’Oceano Pacifico a Nord delle Hawaii.

I sacchetti usati finora hanno una vita brevissima, ma per produrli occorrono grandi quantità di petrolio e non sono biodegradabili: possono rimanere nell’ambiente da 15 a 1000 anni prima di essere smaltiti del tutto, distrutti dai raggi ultravioletti e dal calore. Uno studio ha dimostrato che un chilo di sacchetti provoca emissioni di CO2 per circa 2.109 Kg. Riciclarli o recuperarli non conviene, poiché comporterebbe costi troppo alti. Le buste di plastica sono stati finora uno degli oggetti più consumati al mondo: solo in Italia se ne sono usati venti miliardi l’anno, circa 300 a testa.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.