IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, C Dilettanti: il Pool 2000 è in gran forma, terzo successo consecutivo

Loano. E sono tre! Nel giorno dell’incrocio con la squadra più in forma del campionato il Pool 2000 dimostra di non esser da meno e, sfoderando la sua migliore prestazione stagionale, coglie la terza importante vittoria consecutiva in questo girone di ritorno.

L’inizio gara non tradisce le attese della vigilia. Gli ossolani, pur privi dell’ala Maffioli, a referto per onor di firma, si confermano sin dall’avvio squadra molto rognosa da affrontare con i suoi mutevoli cambi difensivi. Altieri e Ceper confezionano i primi due canestri per gli ospiti, cui replicano Del Sorbo e Michelis. Quando Foti sigla la sua prima tripla di giornata e porta i suoi sul 4 – 9, Domo fa capire chiaramente le intenzioni di proseguire nel suo trend vincente fatto di 7 successi nelle ultime 8 uscite stagionali.

I bianconeri prendono lentamente le misure in difesa mentre in attacco dimostrano da subito di saper leggere con attenzione i vari cambi difensivi chiamati dalla panchina ospite. Kapedani, oltre ad annullare totalmente Buschini, è un punto di riferimento importante per l’attacco e dagli spazi creati dal totem albanese ne approfittano con i loro tagli Bussone e Del Sorbo. Una tripla di Ciarlo alla fine del primo quarto è il segno del primo strappo locale (19 – 15). Kapedani con un tiro dai 4 metri allunga ancora, prima che Ceper da tre punisca uno dei pochi errori difensivi fatti dai loanesi. La partita vive una breve fase di stasi, coach Romani cerca di mettere polvere negli ingranaggi ospiti cambiando difesa ad ogni azione, alternando uomo a miste, ma i bianconeri si dimostrano veramente molto lucidi. L’entrata di Bovone, recuperato in extremis da una fastidiosa infiammazione al tallone grazie al sagace lavoro del fisioterapista Pulino, è linfa di energia. L’ala classe 1990 di Novi Ligure chiude due contropiedi in lay up, poi concretizza da tre un’azione magistralmente costruita con assistenza finale di Ciarlo (37 – 28). Il Pool 2000 macina gioco mentre Domodossola mostra i primi segnali di cedimento nervoso. Ceper si fa fischiare fallo tecnico per proteste a tre secondi dal termine ma i loanesi peccano di cinismo, capitan Ciarlo fa 0 su2 dalla lunetta e nei restanti tre secondi non riescono a costruire tiro decente. Si va al riposo sul 39 – 28 per i padroni di casa.

Al ritorno dagli spogliatoi Domo parte con un mini parziale di 0 – 3 e la sorpresa della difesa 1-3-1, i bianconeri ci mettono un paio di azioni per sistemarsi ma poi è ancora capitan Ciarlo con due triple a ricacciare indietro il tentativo di avvicinamento operato dagli ospiti. Manuelli, con un canestro in penetrazione, buca la mista triangolo&due (49 – 40) poi il finale di quarto è tutto marchiato Pietro Del Sorbo che prima con una tripla ignorante segna il + 12 poi, grazie ad una palla recuperata ed un canestro in contropiede, fissa il finale di quarto sul 54 a 40.

L’Azimut vola sulle ali dell’entusiasmo mentre gli ossolani sono oramai alle corde. La prestazione dei bianconeri è un crescendo rossiniano. Nei primi cinque minuti confezionano un nuovo parziale di 12 – 6, una tripla dall’angolo di Bussone segna il massimo vantaggio sul 66 – 46 ed i ragazzi di coach Costagliola vedono la possibilità di ribaltare addirittura la differenza canestri dell’andata. Sul canestro di Bussone però viene fischiato fallo tecnico a Del Sorbo, il suo quinto, per aver lasciato pallone a terra. Foti fa due su due dalla lunetta e sull’azione successiva Prigionieri sigla un canestro in traffico dopo un’azione convulsa. La panchina loanese protesta per un’infrazione di passi e viene sanzionata di un nuovo fallo tecnico. Foti ringrazia prima con due liberi poi con una tripla riportando in un amen la propria squadra dal – 20 al – 10 sul 66 – 56. La partita vive una fase convulsa, gli arbitri fanno fatica a governare l’incontro mentre gli ospiti cercano l’arrembaggio per tentare una disperata rimonta. I padroni di casa, viceversa, provano a recuperare organizzazione. Manuelli muove il pallottoliere loanese dalla lunetta grazie ad un 3 su 4 prima che ad un minuto dalla fine i nervi saltino definitivamente agli ospiti, un tecnico a Villa e l’espulsione di Maestrone fanno andare in lunetta Ciarlo che porta i suoi sul 73 – 59 a 40’’ dalla fine. L’ulteriore tentativo di allungo dei bianconeri con Manuelli da tre si ferma sul ferro e cosi la gara finisce con un lay up in penetrazione finale di Foti a fissare il punteggio sul definitivo 73 – 61.

A commentare nel dopo partita l’incontro è un soddisfatto presidente Stefano Dellacasa: “Terza vittoria di fila contro le tre squadre che ci avevano battuto nel girone d’andata, sesta vittoria consecutiva in casa, salvezza a quattro soli punti di distanza con 10 partite da giocare, maturazione importante per due giovani quali Bussone e Manuelli in un gruppo che ha 21 anni di media nei dieci a referto. La squadra ha trovato equilibri e gerarchie riconosciute, la chimica funziona e tutti si meritano un bravo. A cominciare dall’intero staff per come prepara le partite, segue i giocatori, li rimette in piedi con veri miracoli come nel caso di Bovone. La cosa interessante è che abbiamo ancora tanto da fare, sbagliamo così tanto che sappiamo in diretta quali sono i limiti sui quali lavorare. Nelle prossime quattro gare avremo un solo incontro interno. Se ne usciremo con 4 punti festeggeremo la salvezza già a febbraio. Credo che tutti non vedano l’ora di giocare sabato a Savigliano”.

Il tabellino:
Azimut Pool 2000 Loano – Cipir Vernici Domodossola 73 – 61
(Parziali: 19 – 15, 39 – 28, 54 – 40)
Azimut Pool 2000 Loano: Cainero, Del Sorbo 17, Ciarlo 17, Michelis 6, Bussone 7, Bovone 9, Manuelli 7, Rotolo ne, Kapedani 10, Cascone ne. All. Costagliola, aiuto all. Costa – Guarnieri.
Cipir Vernici Domodossola: Foti 22, Maffioli ne, De Tomasi, Prigionieri 4, Buschini, Ceper 18, Cassani ne, Maestrone 6, Villa 9, Altieri 2 All. Romani, aiuto all. Bassi.
Arbitri: Davide Ciregna (Piacenza) e Barbara Soraci (Medolla).

Ecco quanto accaduto nella 16° giornata:
Azimut Pool 2000 Loano – Cipir Vernici Domodossola 73 – 61
Irte Busto Arsizio – Zimetal Alessandria 86 – 58
Kopa Engineering Cus Torino – Basket Club Trecate 52 – 49
Neve Sestri Levante – Don Bosco Crocetta Torino 84 – 73
Cogein Savigliano – 7 Laghi Gazzada Schianno 70 – 78
Coelsanus Varese – Team Battaglia Mortara 60 – 71
Benfante Tortona – Covo Nord Est Santa Margherita Ligure 84 – 57

Con questa vittoria i bianconeri si confermano all’ottavo posto in classifica e portano ad otto le lunghezze di vantaggio dalla zona salvezza.
1° Kopa Engineering Cus Torino 26
1° Benfante Tortona 26
3° Zimetal Alessandria 22
4° Team Battaglia Mortara 20
5° Cogein Savigliano 18
5° Cipir Vernici Domodossola 18
5° 7 Laghi Gazzada Schianno 18
8° Azimut Pool 2000 Loano 14
8° Irte Busto Arsizio 14
10° Basket Club Trecate 12
11° Don Bosco Crocetta Torino 10
11° Neve Sestri Levante 10
13° Coelsanus Varese 8
14° Covo Nord Est Santa Margherita Ligure 4

Nel prossimo turno Ciarlo e compagni faranno visita all’ostico Savigliano di Marcello e Francione. L’appuntamento per tutti gli appassionati è fissato per sabato 5 febbraio alle ore 21,15 al Palaferrua di Savigliano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.