IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, C Dilettanti: finale di gara da brividi, la spunta il Pool 2000

Loano. Come sembra lontano quel 3 ottobre, quando il Pool 2000, all’esordio in serie C Dilettanti, perse di 4 lunghezze a Mortara. Ieri, nel match di ritorno, i loanesi, rinnovati nell’organico rispetto a quell’incontro, hanno riscattato quella sconfitta, piegando i pavesi con 3 punti di margine.

Il successo dei bianconeri è stato frutto di un finale al cardiopalma. Mancano quaranta secondi al termine della gara ed il tabellone segna 67 – 64 a favore del Pool 2000, una tripla di capitan Ciarlo sembra chiudere i giochi ma per i loanesi non c’è nemmeno il tempo di gioire che sul capovolgimento di fronte Pagliai non ci pensa due volte e replica dalla distanza. Sono 26″ i secondi dalla fine quando Del Sorbo raccoglie la palla dalla retina per fare rimessa dal fondo e senza pressione avversaria la rimette in campo, l’arbitro De Giorgi nota un’infrazione di piede e cambia il possesso. Rimessa Mortara e Grugnetti da tre impatta sul 67 – 67. Con 12 secondi ancora da giocare c’è time-out Pool: lo staff tecnico disegna la rimessa nella metà campo ospite e dopo un gioco a due capitan Ciarlo è bravo a pescare Paolo Bussone libero dietro la linea dei tre punti; all’enfant du pais non trema la mano e il tiro chiude la sua parabola nel canestro per il 73 – 70. A 3 secondi dal termine c’è ancora il tempo per una rimessa degli ospiti abilmente organizzata da coach Zanellati, ai bianconeri sfugge la possibilità di fare fallo ma il tentativo di pareggio da parte di Grugnetti trova solo il ferro.

Questo l’esito dell’incontro avvincente ed emozionante, dal finale addirittura palpitante. Vediamo quanto accaduto in precedenza. Mortara si presenta priva della guardia De Giovanni, fermo a causa di una contusione alla coscia rimediata in settimana, ma l’assenza si fa poco sentire in avvio quando i lomellini, ancora rabbiosi per la sconfitta maturata in terra ligure a Sestri nella settimana scorsa, giocano i primi sette minuti di gioco in maniera perfetta piazzando un parziale micidiale di 8 – 19 grazie alle invenzioni del play Grugnetti ed alle triple di Cattaneo e Pagliai. I bianconeri, reduci a loro volta dal – 26 di Alessandria, sembrano dei pugili suonati già prima di iniziare ma richiamati all’angolo del time-out cominciano a ritrovare i sensi fermando negli ultimi minuti di quarto l’emorragia difensiva. Un canestro di Kapedani chiude il primo quarto sul 10 – 19.

Sono i due babies del gruppo, Bussone (classe 1992) e Manuelli (classe 1994), a trovare importanti canestri ad inizio seconda frazione. La difesa guidata da uno splendido Del Sorbo (doppia doppia da 13 punti ed 11 rimbalzi per la guardia genovese) comincia a soffocare le iniziative avversarie e cosi il Pool 2000 torna sotto. Due tiri liberi di Michelis ed una tripla di Ciarlo completano la rimonta sul 25 – 25, chiudendo un parziale di 15 a 6 in poco meno di quattro minuti di gioco. L’onda lunga bianconera non si placa, Cattaneo da tre e Grugnetti tentano di ricacciare indietro i locali ma il finale è ancora dell’Azimut che trova dalla linea della carità i punti per andare all’intervallo sopra di tre lunghezze.

I ragazzi cari al presidente Dellacasa escono bene dagli spogliatoi: una tripla di Michelis ben costruita allunga il vantaggio (38 – 32) ma Andreello è cinico nello sfruttare sempre dalla distanza l’errore di posizionamento della difesa bianconera e a siglare una tripla. I loanesi sono in gas però: due bombe consecutive di Bussone e Del Sorbo puniscono il cambio di difesa ordinato da coach Zanellati e segnano il 44 – 35, due canestri di Ciarlo replicano a Grugnetti e siglano il massimo vantaggio locale sul 48 – 37. La partita vive a quel punto una fase di stasi, i due allenatori ricorrono alle loro panchine per far fiatare i protagonisti ed il vantaggio bianconero va ad elastico tra le sei e le dieci lunghezze. Il terzo quarto si chiude sul 56 – 50. Un canestro di Manuelli apre le danze nell’ultima frazione, Del Sorbo ancora da tre allunga a + 11, ma Mortara si conferma squadra solida e compata. Capitan Pagliai chiude un’azione da due più uno e riavvicina i suoi. E’ l’inizio di una lunga ed inesorabile rimonta che porta gli ospiti ad impattare la gara a tre minuti dalla fine. Il finale è storia conosciuta. I bianconeri centrano in tal modo la quinta vittoria consecutiva tra le mura amiche ed in corrispondenza della sconfitta di tutte le dirette inseguitrici fanno un notevole passo verso l’obiettivo della salvezza.

“Una vittoria voluta a tutti costi contro una squadra solida, compatta e ben organizzata – commenta coach Costagliola -. Determinante è stata la reazione rabbiosa a cavallo di primo e secondo parziale, dopo l’inizio devastante degli ospiti potevamo affondare emotivamente ed invece dimostrando una grande capacità di soffrire siamo riusciti a tornare in partita. Con sapienza poi siamo stati capaci di costruirci un bel vantaggio nella terza e nella quarta frazione ma sono stati bravi loro a crederci e ritornare nuovamente in gara. Con legittima soddisfazione e leggerezza d’animo dobbiamo prepararci adesso alla prossima gara contro Gazzada, una trasferta in cui non abbiamo nulla da perdere e tutto da guadagnare”.

Il tabellino:;
Azimut Pool 2000 Loano – Team Battaglia Mortara 73 – 70
(Parziali: 10 – 19, 35 – 32, 56 – 50)
Azimut Pool 2000 Loano: Cainero, Del Sorbo 13, Ciarlo 18, Michelis 7, Bussone 13, Bovone 7, Manuelli 8, Rotolo ne, Kapedani 7, Cascone ne. All. Costagliola, aiuto all. Costa – Guarnieri.
Team Battaglia Mortara: Cattaneo 16, Passerini, Fant ne, Grugnetti 23, Andreello 11, Rolandi ne, Pagliai 10, Di Paola 1, De Lorenzo 8. All. Zanellati, aiuto all. Werlich.
Arbitri: Mario De Giorgi e Andrea Capponi (La Spezia).

I risultati del 14° turno:
Azimut Pool 2000 Loano – Team Battaglia Mortara 73 – 70
Irte Busto Arsizio – Don Bosco Crocetta Torino 73 – 54
Kopa Engineering Cus Torino – 7 Laghi Gazzada Schianno 72 – 68
Benfante Tortona – Basket Club Trecate 93 – 73
Neve Sestri Levante – Cipir Vernici Domodossola 73 – 86
Cogein Savigliano – Zimetal Alessandria 84 – 62
Coelsanus Varese – Covo Nord Est Santa Margherita Ligure 73 – 79

In classifica l’Azimut tiene il passo della Irte:
1° Kopa Engineering Cus Torino 24
2° Benfante Tortona 22
3° Zimetal Alessandria 20
4° Team Battaglia Mortara 18
5° 7 Laghi Gazzada Schianno 16
5° Cipir Vernici Domodossola 16
5° Cogein Savigliano 16
8° Azimut Pool 2000 Loano 12
8° Irte Busto Arsizio 12
10° Don Bosco Crocetta Torino 10
10° Basket Club Trecate 10
12° Coelsanus Varese 8
12° Neve Sestri Levante 8
14° Covo Nord Est Santa Margherita Ligure 4

Sabato 22 gennaio i loanesi saranno impegnati alle ore 21,00 nella palestra comunale di viale Matteotti a Gazzada Schianno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.