IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Basket, B Dilettanti: anno nuovo, solita Tirreno Power vincente

Vado Ligure. Com’era finito il 2010, così inizia il 2011: con la Tirreno Power vincente. La squadra vadese ha conquistato il 14° successo, scrivendo a Cecina l’ennesimo atto di uno stupendo campionato.

Il Riviera parte ingranando la quinta realizzando per tre azioni consecutive con Gambolati e Cappa, che mettono a referto il primo parziale del match (0 – 6 nei primi sessanta secondi). Coach Ferrari chiama minuto per interrompere la corsa della Tirreno Power e Cecina sblocca il risultato con Ravazzani e con tre punti di Roberto Bertolini (5 – 6). La squadra allenata da Ghizzinardi si fa sprecona in attacco e i padroni di casa la puniscono ancora con Roberto Bertolini che concretizza il primo vantaggio toscano sul 7 – 6. Ghizzinardi decide di utilizzare i propri sessanta secondi per discutere con i suoi del momento negativo in fase offensiva e cambia Gambolati con Ganguzza, il quale lo ripaga con quattro punti in rapida sequenza che, sommati alla successiva tripla di Sacco, valgono il momentaneo 9 – 13. Sacco e Paleari tentano nuovamente la fuga, ma Vallini la arresta sul 14 – 17 di fine periodo.

La seconda frazione di gioco vede ancora una volta un’ottima partenza del Riviera: dopo quasi due minuti di astinenza Ganguzza mette a referto una bomba che, insieme all’affondo di Bedini, vale il massimo vantaggio ospite (+ 8 sul 14 – 22), poi ribadito qualche secondo più tardi da Luca Bertolini (16 – 24). Nonostante l’assenza di Sacco, in panchina per rifiatare, la Tirreno Power non subisce scossoni importanti, con Bertolini calato bene nel ruolo di vice-play. Da questo momento, tuttavia, parte il Paci show, impreziosito da sei punti in rapida sequenza che portano Cecina sul – 4 (22 – 26). Le squadre, entrambe in bonus, non trovano grande feeling dalla linea della carità: Cecina realizza 5 liberi sugli 11 tentati, Vado 1 su 6. Il risultato di questa equazione è il 27 a 29 all’intervallo lungo.

Il terzo periodo di gioco si apre nel segno di Mariani che realizza sei dei dieci punti toscani. Le difese si dimostrano un po’ più ballerine e gli uomini di coach Ferrari cercano e credono nel sorpasso, che giunge, in effetti, ma dura non più di quattro giri d’orologio, prima, cioè, del contro-break firmato da Cappa e Ganguzza (37 – 41). Come ogni terza frazione che si rispetti, giunge il momento di Claudio Sacco che, con cinque punti consecutivi dà il la al nuovo vantaggio ospite per il 39 – 47. Gli arbitri fischiano un tecnico alla panchina di coach Ghizzinardi per errore nel cambio di un giocatore (Bertolini sarebbe entrato in campo al posto di Bedini prima dell’autorizzazione del tavolo), Cecina va in lunetta con Vallini e poi con Fratto ricuce fino al – 5, poi trasformatosi in – 8 sulla sirena.

Gli ultimi dieci minuti, giocati in un clima molto caldo sia per il tifo casalingo che per la folta presenza di pubblico ospite, vedono aumentare la tensione agonistica sul parquet. Ravazzani mette a segno entrambi i liberi, ma la risposta del Riviera passa per le mani di Tommy Cappa, che trova solo il cotone della retina dalla distanza dei 6,75 per il 47 – 56. Cecina commette infrazione dei 24″ e dà la sensazione di aver tirato i remi in barca, ma il risultato, dopo la sospensione di coach Ferrari, è assolutamente opposto e il Riviera viene punito con due bombe di Leva e Roberto Bertolini che fanno ritornare i padroni di casa sul – 3. Con quattro minuti ancora da giocare il Riviera trova in Sacco l’autore dei due punti che valgono un minimo di ossigeno (55 – 60). La tensione toglie lucidità ad entrambe le compagini, che non trovano più la via del canestro per due minuti, prima dell’invenzione di Roberto Bertolini che fa tornare i padroni di casa sul – 3 (57 – 60).

Sacco raddrizza ancora una volta la partita mettendo a referto il 62° punto della Tirreno Power; Cecina decide di non giocare la carta del fallo sistematico, ma gli arbitri le donano una rimessa tra lo supore dei vadesi. L’attacco successivo non regala canestri ai padroni di casa, Luca Bertolini segna gli ultimi due punti del Riviera dalla linea della carità e Vallini chiude definitivamente la contesa con la tripla dell’Ave Maria che surgela il punteggio sul 60 a 64.

Nonostante la febbre che ha colpito Andrea Paleari, il Riviera esce vincitore anche dal parquet di Cecina e si porta a casa il 14° referto rosa consecutivo, un risultato che la conferma regina indiscussa del campionato. I biancororossi torneranno in campo domani, mercoledì 12 alle ore 20,30. Nel palasport di Quiliano arriverà la Sangiorgese, squadra reduce da quattro vittorie consecutive.

Il tabellino:
Basket Cecina – Tirreno Power Riviera Vado 60 – 64
(Parziali: 14 – 17, 27 – 29, 45 – 53)
Basket Cecina: Paci 9, Elmi ne, Del Testa, R. Bertolini 16, Leva 3, Fratto 2, Mariani 7, Vallini 12, Ravazzani 10, Tempestini 1. All. Mattia Ferrari.
Tirreno Power Riviera Vado: Gambolati 5, Gelmini ne, L. Bertolini 9, Varrone, Scala ne, Cappa 8, Paleari 6, Bedini 4, Ganguzza 16, Sacco 16. All. Marcello Ghizzinardi.
Arbitri: Francesco Crescenzo (San Bonifacio) e Alessandro Cunico (Altavilla Vicentina).

I risultati del 16° turno:
Resinex Iseo – Mazzanti Empoli 90 – 72
Utensili Abc Varese – Solbat Piombino 86 – 83
Kenfoster Monza – Claag Firenze 71 – 66
Ltc Sangiorgese – Minorconsumo.it Prato 85 – 67
Computer Gross Empolese – Arca Impresa Lucca 57 – 60
Royal Castellanza – Press Bolt Saronno 79 – 62
Basket Cecina – Tirreno Power Riviera Vado 60 – 64
La Falegnami Castelfiorentino – Tecnosteel Torino 86 – 78

La graduatoria dopo 16 giornate, in attesa dei tre recuperi:
1° Tirreno Power Riviera Vado 28
2° Utensili Abc Varese 28
3° Ltc Sangiorgese 22
4° Basket Cecina 20
4° Kenfoster Monza 20
4° Royal Castellanza 20
7° Resinex Iseo 18
7° Computer Gross Empolese 18
7° La Falegnami Castelfiorentino 18
10° Press Bolt Saronno 14
11° Arca Impresa Lucca 12
12° Claag Firenze 10
13° Mazzanti Empoli 10
14° Minorconsumo.it Prato 8
15° Tecnosteel Torino 4
16° Solbat Piombino 0
La Tirreno Power Riviera Vado e Claag Firenze hanno giocato due partite in meno; Ltc Sangiorgese e Minorconsumo.it Prato una in meno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.