IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Assicurazioni auto più care d’Europa: la denuncia del Psi ligure

Più informazioni su

Liguria. Le assicurazioni auto italiane sono le più care d’Europa: a denunciarlo è il ministro dello Sviluppo economico Paolo Romani cui fanno seguito, in queste ore, le dichiarazioni dei rappresentanti liguri del Psi.

“In queste ore l’Isvap, propone un taglio delle tariffe del 15% mentre l’Ania, l’associazione delle compagnie d’assicurazione, continua a voler far credere che la colpa dei costi è da ricercarsi nella mancata istituzione di un’agenzia pubblica anti-frode (ennesima authority), dell’elevato numero di sinistri o del costo delle riparazioni, senza mai fare accenno agli alti profitti che le compagnie realizzano in un regime legislativo, unico in Europa, di monopolio ed a rischio ‘cartello'”.

“Nel frattempo con inizio anno – ricorda la segreteria ligure del PSI che, con il suo nuovo progetto “SOS Diritti”, sta monitorando i costi che gravano sulle famiglie liguri – 2.5 milioni di assicurati cambieranno classe di merito, con maggiore costo della propria polizza. Nel 2010, a presentare alle proprie compagnie il numero più alto di denunce d’incidente con colpa, sono i nostri vicini Toscani che si aggiudicano questa particolare competizione con il 7,06%, ma anche noi liguri siamo al vertice di questa classifica in compagnia di Lazio, Piemonte, Puglia, Sicilia e Umbria con un rapporto incidente di oltre il 6%, percentuali che rientrano ampiamente nelle medie europee. Questo ci tranquillizza altrimenti, oltre a dover pagare le polizze assicurative più care d’Europa, anche gli automobilisti liguri potrebbero essere rimproverati dagli assicuratori, di essere pessimi autisti”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.