IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Antincendio boschivo, Bagnasco (Pdl): “Serve chiarezza”

Regione. Desta molte preoccupazioni la decisione presa dall’amministrazione regionale che dal I° maggio 2011 intende ritirare le deleghe in agricoltura e antincendio boschivo agli Enti operanti sul territori quali Comunità Montane e Consorzi di Comuni, compreso quindi il Consorzio dei Golfi Tigullio e Paradiso.

A farsi portavoce dei timori espressi anche al presidente della Giunta Regionale dagli operatori e dai sindaci, è il consigliere regionale del Pdl Roberto Bagnasco che annuncia di aver presentato un interrogazione urgente. “Fondate sono le preoccupazioni che questa una nuova organizzazione del sistema dell’antincendio boschivo regionale, accentrata e delocalizzata rispetto al territorio, possa risultare meno tempestiva ed efficiente nell’organizzare ed assistere le squadre VAB, volontari antincendio boschivo.”

Il rischio secondo il consigliere regionale del Pdl potrebbe minare le motivazioni, il senso di appartenenza al territorio, sui cui si fonda lo spirito di sacrificio e di dedizione dei volontari. Bagnasco sottolinea infatti che nel territorio dei Golfi Tigullio, Paradiso e in tutto l’entroterra le squadre VAB locali hanno operato con dedizione, costanza e spirito di sacrificio “Effettuando – dice – interventi di prevenzione, monitoraggio e spegnimento degli incendi boschivi e concorrendo pertanto in maniera determinante alla salvaguardia dell’ambiente e del paesaggio, alla base dell’economia turistica della zona. Per questo ho presentato un interrogazione urgente in Regione per sapere come verrà riorganizzato il sistema regionale dell’antincendio boschivo e in particolare come potranno essere mantenuti i rapporti e i legami tra le squadre VAB, il territorio e le comunità locali”.

Inoltre il consigliere  ha chiesto alla Giunta come la regione intenda attivarsi per salvaguardare la realtà del volontariato: “Una realtà ben radicata sul territorio, ma che richiede d’altra parte costante attenzione e efficiente supporto nell’organizzazione e nella gestione, in particolare per l’equipaggiamento, l’assistenza amministrativa e burocratica, la formazione professionale e la gestione dei mezzi e attrezzature a loro disposizione, compreso le sedi di appartenenza”.

In particolare Bagnasco ha chiesto spiegazioni in merito a come verrà gestita la squadra VAB intercomunale, sino ad oggi di competenza del Consorzio dei Golfi Tigullio e Paradiso. Insomma il consigliere regionale chiede chiarezza: “ La nostra regione è morfologicamente complessa e l’organizzazione del sistema di antincendio boschivo è una questione che non può essere sottovalutata anche nel rispetto del lavoro che tanti volontari prestano sul nostro territorio”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.