IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Altro rinvio per Tomaso, la madre: “Impossibile azzardare una previsione sulla fine del processo”

India. Ennesimo rinvio del processo in cui sono coinvolti Tomaso Bruno ed Elisabetta Boncompagni, rinchiusi da febbraio scorso nel carcere di Varanasi in India con l’accusa di aver ucciso il loro compagno di viaggio Francesco Montis.

Il medico legale testimone dell’accusa ha prodotto un certificato per giustificare che non poteva essere presente per un impegno di lavoro. L’udienza è stata quindi aggiornata.

Gli avvocati della difesa hanno protestato con il giudice il quale ha fissato l’udienza per domani mattina alle 11 con l’impegno che venga svolta in mattinata e dopo la pausa pranzo. Intanto i tempi si allungano e per Tomaso ed Elisabetta venerdì saranno trascorsi 11 mesi dalla data dell’arresto e della detenzione in carcere.

“Nell’incontro che faremo in Ambasciata – ha detto Marina Maurizio, madre del ragazzo di Albenga – sarà certamente sottolineato come il Tribunale di Varanasi per colpa dell’atteggiamento del pubblico ministero e dei testimoni dell’accusa non potrà onorare la data fissata dalla Corte Suprema dell’India, e cioé il 29 gennaio 2011, per la fine del processo. Qui si parla di marzo, quindi altri due mesi per via di tutti questi rinvii per assenze dei testimoni, impegni del Pubblico Ministero. Impossibile azzardare una previsione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.