IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Aids, aumentano i contagi in Italia: 4 mila nuovi casi ogni anno

Più informazioni su

Liguria.  Il numero degli italiani che vivono con l’Aids continua ad aumentare al ritmo di circa 4 mila nuovi contagiati ogni anno, e sempre più spesso la diagnosi di sieropositività avviene troppo tardi, quando si è già nella fase conclamata. E’ quanto emerge dal Congresso nazionale Anlaids aperto oggi a Genova alla presenza di 300 infettivologi, immunologi e operatori del settore. In questo contesto, i medici, gli scienziati, gli operatori sociali e i volontari delle associazioni devono aiutare chi vive con l’Hiv a superare importanti fragilità sia di tipo clinico che di tipo sociale. Sono proprio i ‘pazienti fragili’ il filo conduttore del congresso di Genova dove si confrontano per tre giorni la comunità scientifica e la comunità civile.

“Sconfiggere l’Aids significa lavorare su entrambi questi fronti” spiegano Beppe Costa, presidente di Anlaids Liguria e Claudio Viscoli, presidente del Congresso e direttore della Clinica Malattie infettive all’A.O.U. San Martino di Genova.

“Anlaids vuole rilanciare a gran voce l’importanza di un rinnovato impegno nella lotta contro l’Aids che incida nella realtà quotidiana – aggiunge la presidente nazionale dell’ Associazione nazionale per la lotta contro l’Aids, Fiore Crespi -. Nei primi anni dell’era Aids girava lo slogan ‘silenzio = morte’; ancora oggi, anche se di Aids si muore molto meno, tacere significa tenere lontane le persone dal test che potrebbe portarle a terapie efficaci nei tempi giusti, significa continuare a fomentare lo stigma e la marginalizzazione che ancora vivono le persone sieropositive, significa tollerare lo scarso sostegno alla ricerca che la comunità scientifica soffre in questo settore come in altri. A tutto ciò Anlaids dice basta”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. sampei29
    Scritto da sampei29

    concordo pienamente con resist!

  2. Scritto da Resist

    E’ veramente scandaloso che in questa situazione tragica il Vaticano si scagli contro l’Educazione Sessuale nelle scuole e contro l’uso del profilattico.
    Ed è ancora più scandaloso che le forze politiche democraticamente elette si adeguino ad indirizzi degni di un oscurantismo medievale!!!