IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accusato della ricettazione di un assegno, non sapeva fosse rubato: 55enne assolto

Savona. Era accusato della ricettazione di un assegno ma, questa mattina, in Tribunale a Savona, è stato assolto. Si tratta di un 55enne savonese, G.P., che, secondo l’accusa, aveva chiesto di incassare un assegno di 1300 euro, con il quale un cliente gli aveva pagato una prestazione lavorativa “in nero”, al datore di lavoro della moglie. Quest’ultimo aveva accettato ma, quando aveva tentato di incassare i soldi, la banca aveva bloccato l’operazione perché l’assegno risultava rubato.

Il 55enne non appena saputo della provenienza dell’assegno aveva restituito i soldi al datore di lavoro della moglie spiegandogli di aver agito in buona fede. La stessa cosa che era stata ripetuta anche in aula. Insomma secondo la tesi difensiva l’imputato ignorava che l’assegno fosse stato rubato.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. carpenter
    Scritto da carpenter

    Ma per il compenso in NERO della prestazione lavorativa in NERO
    ,neanche una multicina ???
    Sono solo 1300 Euro cosi sull’unghia