IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Abbandona rifiuti nel bosco, 66enne a giudizio: pagherà 2mila euro di ammenda

Savona. Era accusato di aver abbandonato illegalmente dei rifiuti in una zona boschiva a Sassello, in località Piampaludo. Per quell’episodio, del giugno 2008, un 66enne, O.R., è finito a giudizio. Secondo la tesi difensiva non era dimostrabile che i rifiuti, del materiale di scarto edile, trovati nel bosco fossero provenienti dalla casa dell’imputato. Secondo l’accusa c’erano però elimenti che provavano il contrario (come alcuni sacchetti di prodotti trovati nell’abitazione del 66enne che erano compatibili con quelli abbandonati).

Il pm ha anche chiesto all’imputato di presentare i “formulari” con i quali avrebbe dovuto certificare che lo smaltimento dei rifiuti, che erano comunque non pericolosi, era avvenuto in maniera regolare ma l’imputato non è stato in grado di fornirli. Il giudice lo ha quindi condannato al pagamento di un’ammenda da 2000 euro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. lui la plume
    Scritto da lui la plume

    Assolutamente non servono aumenti di personale ….. ma il rispetto delle leggi

    rispetto che parte da chi si trova “talvolta immeritatamente” a fare un ladoro che evidentemente non rispetta.

    Io vado indietro con la memoria e ricordo quando ero piccino e gli incaricati del ritiro della spazzatura iniziavano in orari notturni a liberare le cantine “spalando” i rifiuti caduti dalla pattumiera in un locale apposito
    (dove ovviamente vivevano allegramente bestioline di tutti i tipi)
    poi con l’aumento del traffico …. con l’aumento del caos nelle strade gli orari della raccolta si sono spostati …. accavallandosi sempre piu’ con l’orario in cui la gente si sposta per recarsi al lavoro ….
    e questo per la citta’ e’ stato un grosso problema …..
    poi la “sciocchezza chiamata raccolta differenziata porta porta”
    con questo si e’ raggiunto il culmine dell’inefficienza dove tutti i cittadini devono mettersi in fila per consegnare in orari assurdi i loro sacchetti della monnezza.

    Ovviamente … pagando …. altri lo fanno al nostro posto … e cosi’ il costo della pessima gestione del problema …. dopo essere raddoppiato …. raddoppia nuovamente.

    Io vorrei che qualcuno riuscisse a spiegare per quale motivo una attivita’ che potrebbe essere gestita in modo imprenditoriale consentendo addirittura dei guadagni di gestione debba essere lasciata in “monopolio” a chi svolge questa attivita’ malamente a costi diretti ed indiretti enormi.

    Un tale mi raccontava addirittura che nel rifare qualcosa lui doveva conferire i rifiuti “pagando” …. e dopo pochi giorni li doveva riacquistare come materiale di riempimento.

    Bisognerebbe togliere ai tanti enti inutili la possibilita’ di ingegnarsi a cercar soldi…

    Bisognerebbe scorporare i problemi ….
    una parte dei rifiuti hanno un valore che consente una gestione separata in grado di generare ricchezza ….scorporiamola … togliamola dalla competenza di chi non e’ capace di farla fruttare.

    E che si paghi per cio’ che resta … per quella percentuale di “rumenta” priva di valore commerciale ….. per i “soli” costi.

    Esistono gia’ dei posti dove si porta materiale riciclabile autonomamente e questo viene pagato ….. ecco questa strada andrebbe percorsa per rendere la raccolta rifiuti una semplice attivita’ secondaria e non il problema piu’ grande della popolazione..

  2. Sally De Vasquez
    Scritto da Sally De Vasquez

    Jchnusa,pur dandoti ragione,da albisolese,sulla difficoltà di depositare rifiuti,resta il fatto che con un po’ di buona volontà si può fare,nulla giutifica i gesti di inciviltà che sono sotto agli occhi di tutti.Ma sulle novità proposte dal sindaco,rabbrividisco…. bel sogno eliminare i cassonetti e effettuare la raccolta porta a porta ma…ci rendiamo conto di quante case isolate e in prossimità dei boschi ci sono ad Albisola?Se ho capito bene,dove i mezzi non arriveranno,i residenti dovranno lasciare i regolamentari sacchetti in prossimita della strada comunale…ma anche dove arrivassero,andranno lasciati in attesa della raccolta che avverrà ad orari ben definiti,perchè dubito che tutti potranno aspettare il camion con i sacchettini in mano… Una pacchia x cinghiali,volpi,tassi e quant’altro circoli (abbondantemente) nei paraggi… sicuramente,in certe zone i mezzi circoleranno più facilmente(che so,zona Uliveto…) ,ma in altre…vedrete che disastro!Prevedo rumenta sparsa ovunque,con buona pace dei cassonetti,brutti ma funzionali…Boh!

  3. folgore
    Scritto da folgore

    @Resist
    Faccio inoltre notare che non mi pare il mondo stia attraversando un periodo di ricchezza economica, o mi sbaglio?nessuno stato ha soldi a valanga, e le esigenze però aumentano, quindi o falsifichiamo il denaro oppure cerchiamo di distribuirlo, e non basta per tutto, quindi tutti devono fare dei sacrifici.
    La forestale èp sotto organico, le ffo non hanno benzian per le auto, la sanità ha bisogno di fondi, la scuola pure, i trasporti hanno bisogno di sovvenzioni, la cultura il cinema ecc ecc e nessuno accetta che visto che non ci siano i soldi vanno operati dei tagli.
    Se voi siete così capaci da avere botte piena e moglie ubriaca con a disposizione solo un bicchiere di vino…avanti fate proposte concrete e non polemiche sterili.
    Mi risulta che l’unico che moltiplicava le cose lo si è mesos in croce 2000anni fa!

  4. folgore
    Scritto da folgore

    @Resist
    tornoa ripetere per l’ennesima volta che 10-20 anin fa non c’era il governo attuale e non c’eran i tagli ma la gente incivile si i boschi eran pieni di cartacce, lattine bottigliette come oggi quindi non mi pare che i tagli abbiano affossato così tanto la situazione come dici.
    Ora ci manca solo dire che la colpa delle poche eclissi di sole è causata dai tagli del governo eddai siamo seri.
    Ma avete mai visto come operano le guardie forestali?le avete mai incontrate A PIEDI a pattugliare i boschi?io vado per funghi a caccia a fare trekking…ne avessi mai visto una!
    In compenso le vedo per le vie di finale, al bar, in piazza, ecc ecc
    An mio amico perse un cane, lo ritrovarono in un giro di pattuglia su di una strada nel bosco, invece di prelevarlo ed eventualmente multare il prorpietario lo hanno lasciato lì risalendo al proprietario e imponendogli di andare a prenderlo e sotterrarlo, tanto per portare un esempio!

  5. Scritto da Resist

    @quovadis,
    la politica c’entra sempre….su ogni cosa ed a tutti i livelli.
    Sia pure polemico….è meglio essere polemici che infischiarsene e girare la testa dall’altra parte.