IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Stati generali Pdl, Scajola: “E’ il momento di stare insieme in difesa del governo” foto

Più informazioni su

Genova. “La verità emerge, è emersa, e chi pensava diversamente ha clamorosamente sbagliato”: è un Claudio Scajola “tonico” e combattivo quello che si è presentato questa mattina a Genova per gli stati generali liguri del PdL.

“Questa costituisce un’occasione di incontrare tutti i liguri del PdL, di questo partito che bisogna far crescere – esordisce Scajola -. E’ un momento importante, in cui stare insieme in difesa del governo e di Silvio Berlusconi, un’iniziativa spontanea per far conoscere le nostre ragioni ai militanti del territorio. Per quanto riguarda la fiducia ci auguriamo che, di fronte alla necessità di governare il Paese, prevalga il senso di responsabilità, il resto si può aggiustare”.

“In questo periodo sto svolgendo il mio lavoro di parlamentare e di dirigente di partito con costanza e impegno, per il futuro si vedrà” continua l’ex ministro che, a proposito dell’inchiesta della magistratura sul cosiddetto mercato dei voti commenta: “Ritengo che la coerenza sia un valore fondamentale, che si debba rispettare il contratto con gli elettori, ma è altrettanto vero che incuriosisce che il partito di Di Pietro sia riuscito a perdere quasi un terzo dei supoi parlamentari da quando è nato. Vuol dire che c’è qualcosa che non va”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da mario antani

    Purtroppo in. Italia se c’é una cosa che difficilmente emerge é la verità: se la veritá emergesse veramente magari potremmo finalmente sapere che ruolo svolgesse l’eroe Mangano a Villa Arcore, se Berlusconi sapesse che Mills é stato corrotto (sentenza di cassazione) da un …..conto corrente fininvest, se il sistema di società off shore facente capo alla galassia fininvest (e costruito con la probabile consulenza di commercialisti di cui non si fa il nome ma si sa che sono diventati ministri delle finanze) servisse per frodare il fisco e creare fondi neri….L’ elenco é lungo ma l’unica verità certa é che abbiamo dato fiducia (sottoscritto compreso) ad un personaggio che non ha mantenuto nemmeno una delle sue promesse elettorali, che ha modificato leggi a proprio uso e consumo (falso in bilancio) che del paese se frega e pensa solo alla incolumità e sopravvivenza sua e dei suoi affari, che ha trasformato il parlamento in un mercato degli affari approfittando della bassa meschinità di quei politici che hanno scambiato la politica per un’occasione di lavoro e non una missione a sostegno dello sviluppo del proprio paese, che definisce traditori chi in nome di un’ ideale e di una visione di un’Italia diversa e migliore ha girato le spalle al capo, ma nulla dice nei confronti di quegli che fino a ieri erano suoi spietati avversari politici e che oggi gli accordano la fiducia per un pugno di lenticchie……che offende l’intelligenza di noi cittadini agitando lo spettro del ritorno comunista (!!!!!) in un’epoca storica nella quale anche i bambini sanno che gli ideologismi sono oramai un retaggio del passato e cio’ che oggi dovrebbe contare di piu’sono le idee concrete destinate a far si che un paese che si definisce civile garantisca ai cittadini i servizi essenziali (ordine e legalità, sanità, sicurezza, istruzione e occasioni di lavoro sulla base di criteri di merito). Lo stesso Berlusconi é talmente consapevole dell’abbattimento delle barriere ideologiche che non solo annovera (e fa affari) con un. Ex comunista del KGB, ma fa campagna acquisti presso esponenti dell’opposizione! Detto questo, quanti oggi hanno ancora il coraggio di firmare una cambiale in bianco a favore di chi, per ben tre volte alla guida del paese negli ultimi 15 anni, non ha rispettato i principali impegni elettorali promessi?Un’ ennesimo governo BErlusconi rappresenterà la prova lampante che l’elettore italiano medio non impara nulla dagli errori del passato, non e’ in grado di fare autocritica, preferisce l’irresponsabilita alla responsabilita’, demanda ai demagoghi, agli incompetenti e ai collusi con la mafia il destino del proprio PAese!

  2. cecco angiolieri
    Scritto da cecco angiolieri

    Come si può definire Scajola, che ha dovuto dimettersi due volte, un ex-ex-ministro o un ex-ministro al quadrato?

  3. hi-tech
    Scritto da hi-tech

    …acclareremo!

  4. Scritto da Paolomad

    Che bella NOTIZIA: La verità emerge, vuoi vedere che finalmente scopriamo chi ha pagato la casa??? perchè l’ha pagata???? perchè a lui si e a migliaia di giovani senza casa non è mai accaduto???
    L’unica notizia è che la vergogna non ha limiti.
    Povere Italia.