IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, Zanardi “difende” Don Rebagliati: “Colpito da offensiva mediatica”

Savona. Francesco Zanardi è sceso ancora una volta in campo per combattere una battaglia. Stavolta non lo fa per accusare la Diocesi di proteggere i pedofili, ma per difendere Don Carlo Rebagliati che è finito nel mirino della Procura dopo la denuncia di un tossicodipendente. “E’ iniziata da giorni una terribile e scontata offensiva mediatica contro Don Carlo Rebagliati, il quale ha avuto il coraggio di essere uno dei principali accusatori, assieme a me, verso chi approfittando dell’abito talare ha favoreggiato o commesso centinaia di reati di pedofilia su minori” dice Zanardi.

“Essere in prima linea contro i pedofili riveste sicuramente dei gravi pericoli, soprattutto se chi è pedofilo è anche un sacerdote oppure è in qualche modo connesso con gli ambienti ecclesiastici. Ma il maggiore pericolo rappresentato da Don Carlo Rebagliati sta nel fatto che per anni ha ricoperto la carica di amministratore della Diocesi Di Savona e Noli, pertanto egli è un vero e proprio archivio storico di tutte le transazioni finanziarie fatte in quell’ambiente” aggiunge il grande accusatore della Diocesi savonese.

“Sappiamo tutti che chi si mette contro le menti sopraffine che regolano certi ritmi economici, rischiano moltissimo. Ed ecco come per magia, con un tempismo perfetto, spuntare testimoni, denunce e quanto altro, il tutto teso a tacitare un persona come Carlo Rebagliati, fondamentalmente onesta e corretta, una voce fuori dal coro che ha sempre fatto del bene ai poveri e alle persone bisognose di aiuto. Esprimo la massima solidarietà e vicinanza a Don Carlo, nella certezza che la sua più completa innocenza e onestà intellettuale vengano dimostrate entro brevissimo tempo” conclude Francesco Zanardi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.