IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Rapina a mano armata e stalking: individuati i responsabili foto

Savona. Ieri gli agenti della Squadra Mobile hanno eseguito un ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal G.I.P. presso il Tribunale di Savona, nei confronti di Stefano Pesce, trentaduenne di origine veneta, ritenuto responsabile di rapina a mano armata.

Si trovava già in carcere per altri motivi l’uomo accusato di aver preso parte, armato di pistola semiautomatica, ad una rapina ai danni di una parafarmacia di Savona di corso Italia, nell’ottobre scorso. Sono in corso ulteriori indagini da parte degli investigatori per definire tutti gli aspetti della vicenda. Pesce, classe 1978, non è infatti nuovo a episodi di questo tipo.

Inoltre la Squadra Mobile ha arrestato, con l’accusa di stalking nei confronti dell’ex moglie, un trentacinquenne albanese (N.A., del ’75, residente ad Albissola Marina). La vittima, anch’essa di nazionalità albanese, aveva da tempo segnalato il comportamento molesto dell’uomo nei suoi confronti. Ieri, il 35enne ha aspettato la donna  fuori dalla Questura dopo che quest’ultima si era rivolta alla Polizia per sporgere denuncia e l’ha seguita per un po’ minacciandola. E’ stato così colti in flagranza di reato.

“Sono soddisfatto dei risultati ottenuti dalla Squadra Mobile che dimostra di saper dare risposte tempestive alle esigenze di sicurezza dei cittadini”, ha fatto sapere il Questore.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. pirata
    Scritto da pirata

    Sampei, tu mandamelo il veneto e gli extra portatelia a casa tua!!!
    Grande IronMan, certi falcetti non ci capiranno mai …

  2. sampei29
    Scritto da sampei29

    IronMan
    da nostalgico fascista quale sei ti piacerebbe far tacere chiunque non la pensi come te, purtroppo al momento in italia non è possibile, e spero non lo sarà mai!
    e se rileggi i miei commenti potresti capire, ma ne dubito, che io non sono a favore di delinquenti e clandestini
    ma nemmeno arrivo ad augurarmi che un qualunque straniero si uccida in un incidente di macchina, come è riuscito a scrivere pirata ottenendo la tua approvazione!

    pirata, ma chi sei tex willer? ma mi faccia il piacere!

  3. IronMan
    Scritto da IronMan

    @ Sampei . . . allora saresti UN VERO DEMOCRATICO E FAVOREVOLE ALL’INTEGRAZIONE ? lo ripeto per l’ultima volta : POSTA IL TUO INDIRIZZO COMPLETO, E TE LI PORTO IO DUE “POVERI” EXTRACOMUNITARI CLANDESTINI ! ! finchè non farai così, TACI !!

  4. pirata
    Scritto da pirata

    Sampei mi associo a quello che ha scritto Giudice, quello che vorrei dirti e ti auguro io, non verrebbe approvato dalla redazione e non verresti mai a saperlo! Cmq anch’io spero che venga il veneto a farmi visita, però non so come se ne andrebbe dopo!!!

  5. Giudice
    Scritto da Giudice

    per il Veneto il carcere è indispendabile e dobbiamo ahimè sobbarcarcelo. Per lo straniero invece sarebbe opportuno che se lo accolli il paese di origine . ecco tutto.