IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Promozione: colpi esterni di Andora e Ceriale, la Carcarese torna protagonista

Carcare. Giornata nel complesso positiva per le squadre della provincia di Savona che militano nel girone A di Promozione: hanno conquistato 10 punti su un massimo di 15 a disposizione.

L’unica formazione sconfitta è il Varazze. L’undici allenato da Graziano Pastine non riesce più a riemergere dal suo periodo di crisi: ha perso 5 delle ultime 6 partite disputate. I neroazzurri si possono consolare con il pensiero che 5 delle loro 6 sconfitte stagionali sono arrivate con un solo goal di scarto. Inoltre, nel turno odierno, i varazzini hanno dovuto fare i conti con la prima della classe, l’Imperia, per di più sul suo campo. Al Ciccione il Varazze si è difeso bene e, dopo aver chiuso a reti inviolate il primo tempo, ad inizio ripresa ha provato a spingere, creando diverse occasioni fallite per l’imprecisione dei suoi attaccanti. L’Imperia ha colpito al 16° rilancio della difesa sui piedi di Iannolo che lancia Cinquepalmi, il quale entra in area e batte Parodi con un diagonale.

Il Finale non riesce più a vincere: nelle ultime 3 gare ha raccolto solamente 2 punti. I giallorossi hanno rischiato di subire la seconda sconfitta interna consecutiva, questa volta per mano della Bolzanetese, passata in vantaggio nel primo tempo con Traggiai. Un goal di Badoino ad un quarto d’ora dal termine ha evitato il ko interno alla compagine di mister Pietro Buttu.

Seconda vittoria nel giro di quattro giorni e per la Carcarese la zona playout è già un ricordo. I biancorossi guidati da Flavio Ferraro, che si sono rafforzati con gli arrivi di Cilona, Salis e Militano, hanno messo a segno il colpo della giornata battendo per 1 a 0 il Serra Riccò. Ha deciso un goal di Ninivaggi. I gialloblu condotti da Spissu non perdevano da 4 incontri.

Andora e Ceriale gradiscono i risultati di Finale e Carcare e rafforzano le proprie posizioni in zona playoff. La formazione di mister Pisano ha sfoderato una prestazione maiuscola in una trasferta difficile, sul campo dell’Argentina dal quale solo il Ceriale era uscito con un punto in tasca. Nel primo tempo i biancoazzurri vanno in vantaggio con Lupo, ottimamente imbeccato da Danio, e sfiorano il raddoppio con Mangone, ma all’ultimo minuto sono raggiunti da Prevosto. Nella ripresa l’Andora è determinata: Lupo si guadagna un rigore che Garassino insacca spiazzando Marcucci. Ancora il capitano andorese, dopo pochi minuti, segna il 3 a 1 con una punizione dalla lunga distanza sulla quale il portiere avversario non è esente da colpe. Nel finale l’Andora potrebbe triplicare e l’Argentina accociare le distanze, ma il risultato rimane invariato. La squadra uscita vincitrice dallo Sclavi è la seguente: Blasetta, Bogliolo, Carofiglio, Ghini, Calandrino (D. Gagliolo), Garassino, Giovinazzo (Pulaj), Danio, Lupo, Mangone, Morabito (Rodriguez).

La bella avventura del neo promosso Ceriale ha visto un altro bel paragrafo al Grondona di Pontedecimo. I ragazzi allenati da Gabriele Gervasi hanno steso il San Cipriano per 2 a 0, con reti di Bellinghieri e Haidich, entrambe nel primo tempo. I biancoazzurri, imbattuti da 9 turni, hanno confermato la loro predisposizione alle partite esterne: lontano da casa hanno ottenuto 14 dei loro 23 punti.

Sono invece 5 le giornate senza sconfitte per la Golfodianese che può dire la sua in chiave playoff. I giallorossoblu condotti da Roda hanno regolato la Pegliese per 2 a 1 grazie ad una doppietta di Murabito. Il goal vittoria è giunto dal dischetto nel recupero; per gli ospiti aveva pareggiato Carnovale.

Un goal di Rattini in pieno recupero ha permesso alla Virtusestri di avere la meglio sulla Praese per 1 a 0, conquistando la loro sesta vittoria. Gli sconfitti restano così in zona playout. Complice la vitttoria della Carcarese si è creato un margine di 4 punti tra il 10° posto, quello che vale la salvezza diretta, e l’11°, quello che condannerà ai playout. Invischiata nelle zone a rischio c’è anche la Sampierdarenese che ha pareggiato a reti inviolate con la Voltrese.

L’esito del 13° turno, nel quale sono state realizzate 14 reti:
Argentina – Andora 1 – 3
Carcarese – Serra Riccò 1 – 0
Finale – Bolzanetese Virtus 1 – 1
Golfodianese – Pegliese 2 – 1
Imperia – Varazze Don Bosco 1 – 0
Sampierdarenese – Voltrese Vultur 0 – 0
San Cipriano – Ceriale 0 – 2
Virtusestri – Praese 1 – 0

In classifica la Carcarese sale al 9° posto:
1° Imperia 26
2° Andora 25
3° Ceriale 23
4° Serra Riccò 21
4° Golfodianese 21
4° Finale 21
7° Voltrese Vultur 20
7° Virtusestri 20
9° Carcarese 18
10° Argentina 17
10° Bolzanetese Virtus 17
12° Varazze Don Bosco 13
12° Sampierdarenese 13
14° San Cipriano 12
15° Praese 11
16° Pegliese 6

Domenica 19 dicembre alle ore 14,30 si disputerà la 14° giornata. Le partite in calendario:
Andora – Golfodianese (ore 15,00)
Bolzanetese Virtus – Carcarese
Ceriale – Sampierdarenese
Finale – Imperia
Pegliese – San Cipriano
Praese – Argentina
Serra Riccò – Virtusestri
Voltrese Vultur – Varazze Don Bosco

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.