IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ponte Immacolata: 4 mln in viaggio nonostante il maltempo

Più informazioni su

Liguria. Con il Ponte dell’Immacolata aprono tradizionalmente tutte le piste sulla neve e si inaugurano anche i tanti mercatini di Natale nelle località di montagna che vedranno quasi 10 milioni di italiani impegnati a fare acquisti. Quest’anno la festa che cade di mercoledì, al centro della settimana, darà luogo a due ‘ponti’: l’uno che dal week end del 3-5 dicembre terminerà domani, 8 dicembre, e l’altro che dalla giornata di domani si concluderà domenica 12. Per questo Viabilità Italia, il Centro di coordinamento nazionale del dipartimento di Pubblica sicurezza, ha intensificato i servizi di polizia stradale per garantire la fluidità del traffico.

Come negli anni scorsi, un elevatissimo numero di visitatori e di turisti sta già raggiungendo o raggiungerà i mercatini natalizi utilizzando in prevalenza l’autostrada A/22 del Brennero, le direttrici dell’autostrada A4 verso Verona da Milano e da Venezia, nonché l’intero sistema viario regionale. Affollati ma meno rispetto agli anni passati sono gli agriturismi: saranno oltre centoventimila gli italiani che trascorreranno almeno una notte in agriturismo per il ponte a prezzi stabili rispetto allo scorso anno. La stima arriva da Coldiretti, la quale ricorda che in Italia sono stati censiti dall’Istat 19.019 agriturismi al primo gennaio 2010 in aumento del 2,9 per cento rispetto allo scorso anno. I più pessimisti su questo ponte in arrivo sono però gli albergatori: Federalberghi calcola che l’imminente ponte sarà caratterizzato da un numero molto limitato di italiani in vacanza e da un drastico calo del giro d’affari. In movimento ci saranno circa 4 milioni di italiani, pari all’8,6% del totale della popolazione maggiorenne rispetto ai 5,4 milioni del 2009 (che equivalsero all’11,3% della popolazione maggiorenne).

Le località di montagna ospiteranno il 44% di coloro che si muoveranno; gli appassionati delle località d’arte si attesteranno sul 21,1% dei viaggiatori ed un 15,9% del totale dei vacanzieri preferirà il mare. La diminuzione del giro d’affari sarà notevole e pari al 24%. Il Codacons intanto lamenta il fatto che a causa dei rincari dei carburanti registrati negli ultimi giorni gli automobilisti in movimento per l’Immacolata spenderanno complessivamente circa 25 milioni di euro in più rispetto allo scorso anno. Quanto alle temperature, domani saranno miti: l’ aria africana porterà un rialzo termico con pioggia sulle Alpi anche ad alta quota, fino ai 2.000 metri. In montagna nei prossimi giorni resterà alto l’allarme valanghe. La parentesi sub-tropicale mite sarà tuttavia spazzata via – secondo i modelli meteo dei centri internazionali – da una nuova saccatura artica, che già tra il 9 e il 10 dicembre riporterà l’inverno sull’Italia.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.