IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Piano Casa: approvate le modifiche per rilanciare l’attività edilizia

Liguria. Dopo un lungo lavoro di confronto, la Giunta ha approvato il Piano Casa. A spiegarne le principali modifiche e i contenuti è stata la vicepresidente regionale Marylin Fusco: “Stamattina abbiamo finalmente approvato le modifiche del piano casa. Innanzitutto è stata cambiata la definizione di edificio incongruo, che è sparita, sostiuita da quella di edifici suscettibili di riqualificazione architettonica e ambientale circoscrivendola così, per meglio individuare questi edifici a cui sono poi dedicati gli articoli 6 e 7 della demolizione e ricostruzione”.

Introdotto anche il condono per abusi di tipo uno, utilizzando il criterio della decurtazione e la possibilità di ampliamento per impianti produttivi (industriali e artigianali), con vincolo di esclusione di cambio di destinazione d’uso per vent’anni. “Abbiamo introdotto il concetto di sito e dato la possibilità ai comuni, entro 45 giorni dall’entrata in vigore del Ddl, di poter adottare delibere per individuare aree e immobili da demolire e ricostruire – ha concluso la vicepresidente – Abbiamo anche deciso di rettificare la durata della legge per recuperare l’anno di mancata applicazione concreta e durerà fino al 2013. Tutto questo con l’obiettivo di rispondere alle esigenze del territorio e rilanciare l’attività edilizia con buon senso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. alessandro bragheri
    Scritto da alessandro bragheri

    le regole si scrivono prima e non possono essere modificate durante …. questo è il principio base di uno stato di diritto.
    E’ assurdo che una legge vigente da un anno venga modificata prima della sua naturale scadenza o se preferite “si cambino le regole a gioco in corso” e solo perchè uno la pensa diversamente dal suo predecessore. Se si vuole aggiornarla o modificarla lo si può fare ma precisando che le modifiche avranno effetto dalla data del 19.11.2011 (ovvero alla scadenza della legge).
    Questo principio costituzionale naturalmente vale per tutte le leggi e trovo strano che un laureato in legge non le conosca.