IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Margonara, parla il sindaco di Albissola: “Verificare il progetto, no a referendum”

Albissola M. Il sindaco di Albissola Marina Nicolò Vincenzi ha voluto chiarire la posizione del Comune in merito al progetto preliminare della Margonara. “Su alcuni organi di stampa cartacei sono apparse affermazioni non esatte e non corrette” ha detto il primo cittadino. “Per Albissola resta una delibera approvata in Consiglio comunale che prevede che il progetto passi al vaglio del nostro Consiglio e da lì si avrà la nostra posizione dopo aver aperto un dibattio con la cittadinanza”.

“Non ci sarà alcun referendum” aggiunge ancora Vincenzi. “Siamo solo all’inizi dell’iter progettuale e al momento non possiamo prendere una decisione su un progetto preliminare che attende ancora l’ok della Regione, fino a quando non avremo un progetto che ha le carte in regola per approdare in Conferenza dei servizi non si saranno posizioni ufficiali del Comune”.

Quanto alla polemica innescata sulla residenzialità e le seconde case, con particolare riferimento al no del sindaco di Savona Federico Berruti: “Non guardo in casa di altri e ripeto gli assetti previsti devono ancora essere definiti e non è giusto dire che Albissola accetta le seconde case e Savona no, ripeto vogliamo prima vedere un progetto chiaro” conclude il sindaco albisolese.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Forzano Paolo

    Non voglio dare nessun giudizio sul porto. Solo una osservazione: l’insenatura artificiale che è stata disegnata per tenere lo scoglio della “Madonnetta” fuori dal porto ha esattamente la direzione da sud-est a nord-ovest. Prima dell’era “centrale di Vado”, esisteva un regime di brezze: dal tardo pomeriggio a mezza mattina tramontana, da mezza mattina al tardo pomeriggio vento di mare. Questo regime ora non c’è più, e durante tutto il periodo estivo, da maggio a fine agosto la tramontana è un evento raro. Per non meno del 90% del tempo si ha vento da sud-est, esattamente la direzione che permetterebbe a questo vento di spingere verso il golfo della “Madonnetta” quella sporcizia che poi lì si accumulerebbe, non essendoci un vento che la riporti in mare aperto. Brutta fine! Non sarebbe allora meglio sistemare questo scoglio in un modo più decoroso?