IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Laigueglia, arrestato marocchino ricercato per spaccio

Laigueglia. I carabinieri della Compagnia di Alassio hanno arrestato El Fellahi Abdelmajid, marocchino di 21 anni,  in esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Tribunale del Riesame di Genova. Il magrebino era già stato arrestato nell’estate scorsa a Laigueglia quando era stato colto in flagranza dai militari dell’aliquota operativa mentre cedeva dello stupefacente ad un giovane ragazzo italiano.

In quell’occasione i militari si erano mescolati alle persone che scendevano alla fermata del pullman della piccola cittadina ligure per osservare i movimenti dell’extracomunitario, riuscendo poi ad arrestarlo mentre vendeva dell’hashish. Ieri, invece, i carabinieri si sono messi sulle tracce del ragazzo che per tutta la mattina non si è fatto trovare, ma alla fine la ricerca ha dato i suoi frutti: il marocchino è stato individuato proprio nei pressi del luogo dove era stato arrestato a giugno. I carabinieri si sono quindi avvicinati al ricercato che non ha nemmeno tentato la fuga. Dopo l’arresto El Fellahi è stato portato nel carcere di Savona a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Valerio B.
    Scritto da Valerio B.

    Non ci bastavano i nostri.

  2. Scritto da Resist

    Se questo cittadino straniero era già stato arrestato pochi mesi fa per spaccio “ad un giovane ragazzo italiano”,per quale motivo era a piede libero?…e sul nostro territorio?
    In questi casi,accertati i fatti da parte del Magistrato, sarei d’accordissimo in un trasferimento immediato nelle carceri del paese d’origine e segnalazione alle frontiere.
    Soggetti di questo tipo non salgono sui barconi della disperazione.

  3. Scritto da lollo63

    tempo poco sarà di nuovo fuori cosi i cc lo riprenderanno altro processo e si ricomincia ,si sta giocando a guardia e ladri in italia non te ne 6 accorto ? E UNO SCHIFO

  4. IronMan
    Scritto da IronMan

    REPETITA IUVANT . . .

  5. pirata
    Scritto da pirata

    E che ci resti per un pò, lo manteniamo e poi a casa loro sta feccia!!!