IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Karate Club Savona: un argento e un bronzo agli Italiani Esordienti A

Savona. Domenica 19 dicembre, nel tardo pomeriggio, al palazzetto dello sport Alfredo-Romboli di Colleferro, si è conclusa la 21° finale nazionale del Gran Premio Giovanissimi “Torneo Athlon” di kata e kumite maschile e femminile, alla quale partecipavano gli stleti Esordienti A di età compresa tra i 12 e i 13 anni (nati negli anni 1997 e 1998), che avevano superato la fase di qualificazione regionale.

Alla gara, ben organizzata dal Comitato Regionale Lazio – Settore Karate, erano iscritti 339 atleti di kumite (200 maschi e 139 femmine) e 99 atleti di kata (49 maschi e 50 femmine). Nonostante le avversità metereologiche il Karate Club Savona si è presentato all’evento con tre atlete più agguerrite che mai: Coco Mariateresa, De Rosa Noemi, Gadducci Sara. Nonostante due di loro fossero alla prima esperienza in campo nazionale si sono tutte ben comportate, dimostrando grinta e capacità tecniche.

La mattinata comincia subito bene: Noemi nella categoria 42 kg vince i primi due incontri 3 a 0 e arriva alla finale di poule in cui cede il passo per 2 a 1 alla futura campionessa italiana. Ma non si perde d’animo e attende di sapere quale sarà la sua avversaria nella finale per il terzo posto. Si trova di fronte una brava rappresentante del Veneto, però senza timore imposta il suo ritmo e vince meritatamente 3 a 0: è medaglia. La più giovane del gruppo esordisce nel migliore dei modi.

Successivamente comincia Mariateresa (kg 53) e al primo incontro subisce un po’ la tensione, ma si impone per 2 a 1. Quindi è un successo dietro l’altro: tre incontri tutti 3 a 0 ed è finale. Dovrà aspettare tutto il giorno, perché da programma le finali si sarebbero disputate alle 19, ma per il Karate Club Savona è già sicura un’altra medaglia.

E finalmente giunge l’ora di Sara (kg 60). L’anno scorso aveva mancato il podio per un soffio nei 53 kg ed è qui per riscattarsi dopo aver cambiato categoria di peso. Purtroppo paga la tensione e dopo aver superato brillantemente i primi due incontri per 3 a 0, cade in un errore tattico che le costa l’incontro decisivo. Niente ripescaggi e solo un amaro settimo posto. Avrà sicuramente modo di rifarsi il prossimo anno perché la ragazza promette davvero bene.

Arriva l’ora X e Mariateresa è pronta, sale sul tatami ma la sua avversaria è più esperta e dimostra di meritare l’oro. Comunque va bene così: premiazioni, fiori, medaglie foto con genitori ed amici, quindi si riparte a casa per le meritate vacanze natalizie.

Nettamente soddisfatti dell’operato di tutti, i maestri Fassio, Quaglia e Zucconi sperano che questi risultati siano d’esempio per chi dall’anno prossimo entrerà a far parte del gruppo agonisti del Karate Club Savona.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.