IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Installa piscina prefabbricata per la figlia disabile e finisce a giudizio: assolta

Savona. Nella primavera del 2006 aveva installato nel giardino di casa, a Quiliano, una piccola piscina ed una casetta prefabbricati perché la figlia, costretta sulla sedia a rotelle in seguito ad un incidente, potesse svolgere degli esercizi di riabilitazione. Una mamma, L.F., ha però finito per ritrovarsi a giudizio con l’accusa di aver costruito abusivamente quella struttura in giardino. Erano stati infatti gli agenti della polizia municipale a porre sotto sequestro piscina e casetta.

Stamattina, in Tribunale a Savona, la donna, assistita dall’avvocato Isabella Della Rosa, è stata assolta perché il fatto non costituisce reato. Questo perché manca l’elemento soggettivo. In pratica, visto che la donna, che si era anche rivolta all’ufficio tecnico del Comune per chiedere se poteva installare o meno le strtture in giardino, pensava di aver agito senza commettere un reato e quindi non è punibile.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. sampei29
    Scritto da sampei29

    Ma allora proprio non capisce, la politica non c’entra nulla con questo articolo, se ne faccia una ragione!

  2. Scritto da Aurelio Bianchi

    Mi pare che l’ossesione sia tutta sua, che passa le sue giornate a controllare quello che scrivo.

    E poi il mattone non è la principale preoccupazione di tanti che si occupano di politica?

    Cosa mi racconta del progetto di Piazza del Popolo? e dei vari palazzi da 17 piani che dovevano sorgere in valbormida? ecc. ecc.

  3. sampei29
    Scritto da sampei29

    Aurelio Bianchi
    Ma non era più facile difendere i diritti di una famiglia sfortunata senza tirare in mezzo la politica?
    Deve essere proprio un’ossessione la sua…

  4. Scritto da huatulco

    “….pensava di aver agito senza commettere un reato e quindi non è punibile.”
    Bene a sapersi…… Semmai dovessi commettere, Dio non voglia, un reato potrò sempre discolparmi dicendo che pensavo di aver agito senza commetterlo…..

  5. W.W.
    Scritto da W.W.

    Incredibile che si spendano solddi pubblici per queste C..Z..E.
    Chi ha promosso il procedimento dovrebbe pagare tutte le spese processuali, servirebbe per il futuro!