IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incontro Anci/Comuni: domani è la volta di Cairo e Loano

Proseguono gli incontri dell’Anci con i Comuni liguri, programmati in relazione al progetto europeo U.C.A.T. (Unione delle Città dell’Alto Tirreno) di cui l’associazione presieduta da Marta Vincenzi, è partner per la Liguria e nel cui ambito sono previsti incontri per scambi di buone pratiche.

Questo ‘roadshow’ in Liguria, un vero e proprio viaggio nei Comuni della regione, è il primo che il segretario Pierluigi Vinai organizza per incontrare tutti i comuni e affrontare alcuni temi prioritari alla luce della legge finanziaria in arrivo, ma anche per illustrare il Protocollo di intesa siglato di recente tra Anci e Regione Liguria, che permette una collaborazione tra i due enti su tematiche di interesse per i comuni. Circa la Finanziaria incombente sono due gli ambiti principali che impatteranno sui comuni: la semplificazione (senza le comunità montane i piccoli comuni dovranno unirsi o mettere in comune alcuni servizi con convenzioni), ed il tema del ricambio del personale, diretto ai comuni piccoli, mentre per i comuni sopra i 5000 abitanti la questione della ‘fedeltà’ al patto di stabilità.

In media nel 2011 la spesa pubblica pro singolo cittadino ligure scenderà di 64 €, che diventeranno 92€ nel 2012. Un taglio notevole per il quale occorre trovare sinergie e forme collaborative, cominciando a superare tutti gli steccati (culturali, politici, territoriali etc.). In sintesi questo è quanto sarà affrontato nel “viaggio” di Anci Liguria iniziato oggi. Oltre a condividere i problemi si cercherà di capire come affrontarli insieme e quali processi virtuosi possono funzionare, come ad esempio l’ipotesi dell’ “unione di comuni” .

Questi incontri hanno quindi natura di workshop, in quanto momenti di lavoro e di collaborazione anche sotto il profilo dell’individuazione di buone pratiche da sviluppare ed interscambiare ad altri, con l’obiettivo di rafforzare la rete delle amministrazioni locali in un momento veramente difficile della loro esistenza. Per questo sono state suddivise le province liguri in zone più omogenee, affinché possa essere favorita al massimo la partecipazione di tutti i soggetti invitati. Ai 14 incontri sul territorio, in 7 giornate complessive a partire dal 17 novembre e fino al 2 dicembre sono invitati i 235 Comuni Liguri e le alte cariche istituzionali (sindaci, assessori e consiglieri) in sintonia istituzionale con le prefetture, le province e gli organi regionali. Domani, 2 dicembre, incontri a Cairo Montenotte e a Loano.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.