IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

In un libro la storia della frazione Sant’Ermete di Vado Ligure foto

Vado Ligure. In occasione del centenario della Società di Mutuo Soccorso Diritto e Doveri di Sant’Ermete verrà presentato oggi alle 16 il volume “S. Ermete, Frammenti di Storia”.

L’autore, Gianni Ferrando, accompagna il lettore dalle origini dell’insediamento abitato fino ai giorni nostri avvalendosi di contributi di strorici come Furio Ciciliot o Guido Malandra. Ampio spazio viene dato all’importanza che la comunità ha ricoperto durante la resistenza e al ruolo di aggregazione che ha saputo svolgere la società in questi suoi primi 100 anni di vita. Sarà l’occasione inoltre per ricordare Roberto Peluffo. Non è un caso che la Fondazione che porta il suo nome abbia sede nell’ambito della Società di S.Ermete, a cui, in vita, si è sempre sentito molto legato e da dove ha iniziato la sua vita pubblica ancora giovanissimo.

Il volume, di oltre 350 pagine è riccamente illustrato con foto a colori e soprattutto con immagini inedite dell’epoca che riporteranno alla memoria dei meno giovani ricordi del passato. Quanti sorrideranno nel vedere l’immagine della carrozza trainata da cavalli che faceva la spola tra Vado Ligure e Segno e che veniva utilizzata ancora fino al 1960? La pubblicazione gode del contributo della Fondazione De Mari ed è edito dalla Marco Sabatelli Editore che continua, nel solco indicato dal suo fondatore scomparso nella scorsa estate, la tradizione di pubblicare libri strettamente legati al territorio savonese. L’appuntamento è quindi presso la Sede della Società di Sant’Ermete alle ore 16. Durante la presentazione saranno proiettate delle immagini storiche e interverrà il prof. Maurizio Calvo. Al termine seguirà rinfresco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.