IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I velisti per caso al Salone nautico di Parigi con un docu-film sulla Riviera delle Palme

Regione. Tutto quello che un diportista nautico deve sapere se arriva nel Golfo della Spezia e, a Ponente, nella Riviera delle Palme Quali servizi trova, in quali porti può attraccare, che cosa può offrire una serata nei borghi dell’entroterra e i centri della costa, da Levanto a Bocca di Magra, dalle Cinque Terre a Porto Venere, a Savona,  Alassio, Bergeggi.

Per rispondere a queste domande  i Velisti per Caso Syusy Blady e Patrizio Roversi, a bordo di Adriatica, la barca a vela con cui hanno fatto il giro del mondo, in questi mesi  hanno navigato in lungo e in largo nelle acque della Liguria, a partire dalla Riviera Spezzina. E girato un documentario, E dopo l’anteprima a ottobre, al Salone Nautico Internazionale di Genova, un nuovo appuntamento con il “Portolano anfibio” della famosa coppia di velisti è in programma  lunedì 6 dicembre, alle 11,30,  Al Salon Nautic di Parigi – Port de Versailles. L’iniziativa è stata promossa dalla Regione Liguria e dalla Collectivitè Corse che la ospiterà nel proprio stand. Il filmato fa parte del progetto europeo Tourisme Port Environnement.

Siusy Blady e Patrizio Roversi hanno “esplorato” tutti gli approdi e i porticcioli, hanno verificato tutti i servizi offerti dalle varie marine ( docce,  servizi igienici, lavanderie,  servizi meteo). Poi, partendo da Porto Lotti  hanno girato l’entroterra, hanno visitato i musei, gli scavi archeologici, dalla Villa Romana alle  Grazie fino a Luni,  si sono messi sulle tracce di scrittori e poeti che  hanno magnificato queste zone , da Shelley a Soldati).  Alle Cinque Terre hanno percorso  anche la Via dell’Amore e incontrato molte persone protagonisti  dello sviluppo compatibile  del Parco che ha dato vita a un efficiente sistema di protezione della natura che valorizza i prodotti, i saperi e i sapori e la comunità. 

I “Velisti per Caso” si sono poi spostati lungo la costa di Savona. Scegliendo poi il porto di Savona come luogo di partenza sono andati alla scoperta di Albisola, città della ceramica dove si possono ritrovare le influenze dei grandi artisti del ‘900, da Aligi Sassu a Scanavino, da Manzù a Lucio Fontana. E a Stella, poco lontano da Albisola, dove hanno visto la casa natale di Sandro Pertini, oggi un museo aperto a tutti.

Hanno poi continuato il loro percorso verso Alassio e il celebre “muretto” (composto da 500 mattonelle posizionate da altrettanti personaggi famosi, primo fra tutti Hemingway) per arrivare poi a Varigotti (dove sono tornati bambini grazie al fumetto “Paperino e la notte del Saraceno”), all’Isola di Bergeggi  con i suoi fondali mozzafiato, a Finale Ligure.

A Savona, dove hanno ormeggiato Adriatica, sono scesi a terra per scoprire la città, la sua Stazione Marittima Palacrociere, la sua storia, i suoi edifici in stile Liberty e l’antica tradizione che vuole che ogni giorno, alle 18 precise, la piazza principale si fermi per un minuto per ricordare i caduti in guerra.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.