IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Incidente a Borghetto, il guidatore dell’auto litiga coi medici: si aspetta l’alcoltest foto

Borghetto S.S. Dopo essere diventato, suo malgrado, protagonista del rocambolesco incidente di ieri sera a Borghetto Santo Spirito, questa mattina, B.C.M.E., il 38enne peruviano che era alla guida della vettura che è piombata nel sottopasso pedonale della cittadina rivierasca, ha creato scompiglio anche tra le corsie dell’ospedale Santa Corona dove era ricoverato. L’uomo infatti ha iniziato a discutere animatamente con i medici perché voleva essere dimesso ad ogni costo. Il peruviano è andato su tutte le furie tanto che, per riportare la calma, sono dovuti intervenire i carabinieri. Dopo l’arrivo dei militari il paziente ha deciso di firmare per poter lasciare il nosocomio pietrese.

Secondo i primi accertamenti della polizia stradale sembra che il peruviano fosse alla guida sotto l’effetto di alcol. La conferma ufficiale è attesa però per domani quando arriverà l’esito del test sul tasso alcolemico nel sangue del 38enne. Accertamento che è stato disposto dagli agenti e che è stato eseguito dai sanitari del Santa Corona. Se questa circostanza venisse confermata allora per il gudatore scatterebbero i provvedimenti e le sanzioni del caso.

Quella di ieri sera è stata davvero una tragedia sfiorata: fortunatamente nel sottopassaggio in quel momento non transitava nessuno e, nonostante il volo di parecchi metri, i due occupanti della Ford Connect, dipendenti di una ditta di pulizie, non si sono fatti troppo male. Subito dopo lo schianto un automobilista, che sarebbe stato tamponato dai peruviani a Ceriale e poi li ha seguiti, ha riferito ai poliziotti di aver assistito alle pericolose evoluzioni del veicolo. Secondo il testimone il mezzo avrebbe praticato manovre pericolose e zig-zag durante la sua corsa lungo l’Aurelia fino a Borghetto, dove appunto è precipitato nel sottopassaggio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. sampei29
    Scritto da sampei29

    Spero che vengano presi seri provvedimenti perchè comportamnti del genere possono creare veramente delle stragi.
    In questo caso il destino è stato benevolo ma non si puù per questo essere meno severi!

  2. Tex Murphy
    Scritto da Tex Murphy

    Una multina per guida pericolosa e tra un mese falciano 7 ciclisti………tutto nella norma.

  3. IronMan
    Scritto da IronMan

    LO DOBBIAMO SOCCORRERE E DA IN ESCANDESCENZE ?? in galera così com’è, e due calci nel culo per poi riportarlo sulle Ande !!