IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Fondi maltempo, Burlando: “Siamo disarmati, da Roma serve risposta precisa”

Regione. La Liguria, come altre parti d’Italia, ha subito eventi alluvionali molto gravi in pochi mesi, prima a ottobre, poi ai primi di novembre e l’ennesimo episodio, avvenuto proprio nei giorni scorsi, nello spezzino.

“Abbiamo chiesto un incontro importante a Roma – ha dichiarato il presidente della Regione, Claudio Burlando – il sottosegretario Gianni Letta ha aderito, andremo giù mercoledì 12 alle 12.30, verranno i Comuni e le Province più coinvolte dagli ultimi tre episodi, perchè è evidente che con le risorse fin qui ottenute non possiamo fare praticamente nulla. Mi auguro – ha aggiunto Burlando – sia un’occasione per poter fornire dati e avere in cambio una risposta precisa e importante: senza questa – ha concluso il Governatore della Liguria- siamo disarmati per affrontare un dramma così consistente per le tante famiglie, le imprese, i Comuni e le Province della nostra regione”.

“Siamo di fronte a 300 milioni di danni – ha specificato Burlando insieme all’assessore all’Ambiente e alla Protezione Civile Renata Briano. “La Regione Liguria ha attivato misure con le proprie risorse che fanno fronte a una piccola parte dei danni. Per i danni causati dal maltempo del 2009 sono stati assegnati 24 milioni dal governo, che però devono ancora arrivare. Per il maltempo di quest’anno sono arrivati 10 milioni di cui 7 sono già stati distribuiti. Se riusciremo ad avere la somma per coprire almeno 1/3 dei danni si potrà gestire l’emergenza del 2010, altrimenti non sarà possibile.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.