IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, nuova sede degli albergatori: progetto di promozione di musei e monumenti foto

Finale L. Un nuovo impulso all’offerta turistica finalese grazie ad un progetto di valorizzazione dei musei, dei monumenti e degli angoli culturali e artistici cittadini che andrà a sfruttare le nuove tecnologie digitali e dell’informazione. E’ la grande novità annunciata questo pomeriggio dal presidente degli albergatori di Finale e Varigotti Lorenzo Carlini e dall’assessore comunale al Turismo Nicola Viassolo, a margine della presentazione della nuova sede degli albergatori in via Massaferro. Nei prossimi giorni verranno presentati i dettagli del nuovo progetto turistico.

Intanto il presidente degli albergatori finalesi lancia così la nuova location della categoria: “Una nuova sede che significa anche un nuovo corso per gli albergatori che hanno voluto allargare il nome con l’obiettivo di aprirsi alle valli dell’entroterra, creando una prospettiva diversa: il mare come opportunità dell’entroterra e non solo della costa…”.L’Associazione Alberghi e Turismo di Finale Ligure e Varigotti da oggi quindi diventa anche “delle Valli del Finalese”. Lorenzo Carlini, titolare dell’albergo Florenz, ha preso il posto di Paolo Tedeschi. Nel nuovo direttivo dell’associazione fanno parte: Giovanni Argento, Gianni Capra, Marco Marchese, Roberto Bianchi, Susanna Ferri, Rita Braccaioli, Alice Turri.

Fondamentale per gli albergatori è mettere in atto le progettualità in programma per il territorio finalese: outdoor, turismo sportivo e naturalistico, “affinchè il turismo balneanre possa essere complementare all’entroterra che ha più mesi durante l’anno per attirare presenze e visitatori, per questo è giusto ricercare una integrazione maggiore” aggiunge Carlini.

Quanto ai rapporti con l’attuale amministrazione finalese: “Sono costruttivi e di collaborazione”. Sull’Stl provinciale: “Non deve morire con il finanziamento in corso, i progetti previsti devono realizzarsi e far parte della nostra offerta turistica”.

Preoccupazione, invece, è stata espressa sul fronte delle festività natalizie: “Senza aspettative, cominciamo a seminare da oggi e speriamo che i prossimo mesi siano migliori, siamo certi di un calo delle presenze, almeno secondo le prenotazioni e le previsioni, certo bisognerà vedere gli spostamenti dell’ultimo momento, tuttavia la situazione resta difficile”.

“Grossa svolta per l’assoazione degli albergatori, che punta a soluzioni innovative per migliorare il nostro turismo, anche grazie alle nuove tecnologie” afferma l’assessore comunale Nicola Viassolo commentando l’inaugurazione della nuova sede. “La crisi è italiana e mondiale e si riflette sulle presenze turistiche, Finale compresa, comunque è ancora presto per dire come andranno queste vacanze, noi ci prepariamo ad accogliere tanti visitatori…Finale possiede tanti alberghi che si promuovono senza far vedere il mare, e questo dimostra il nostro turismo a 360°, per tutto il periodo dell’anno, e ritengo che il salto sul fronte dei contenitori culturali possa dare nuovo valore aggiunto”.ssa dare nuovo valore aggiunto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da matteo.pelucchi

    Tanti auguri di buon lavoro a Lorenzo e Nicola, sono sicuro del fatto che con queste due persone si possa aprire un periodo interessante per il turismo!
    Buon lavoro!

  2. Scritto da Resist

    Anche Loano, insieme a tutti gli altri Comuni del Finalese, dovrebbe puntare di più sul turismo sportivo e naturalistico….l’unico capace di tenere aperti gli alberghi per un periodo più lungo.